Tu sei qui

Moto2, FP3: Vinales e Zarco ancora davanti

Moto2: Redding 2° ed Espargaro 8°. Moto3: Antonelli e Baldassari nei primi 10

Silverstone sorride a Scott Redding, che vorrebbe sulla pista di casa allungare su Espargaro in classifica. Intanto lo ha fatto nel terzo turno di prove cronometrate, con il più diretto rivale in difficoltà. Opposta la situazione in Moto3, dove il cacciatore Vinales ha fatto la lepre in prova. Lo spagnolo ha disputato una superiorità schiacciante sul circuito inglese, in una classe dove i piloti iberici e la KTM la fanno da padroni.

MOTO2. ZARCO SUL FILO DI LANA – Un solo millesimo, quello che ha separato il primo posto di Johann Zarco dal secondo di Scott Redding, che questa mattina per il Gran Premio di casa ha sfoggiato un’inedita livrea con la bandiera inglese a dominare. Il francese ha così battuto il pilota di VDS che era rimasto in testa per lunga parte del turno. Scott però può essere soddisfatto, perché il suo più diretto avversario Pol Espargaro è distante. Lo spagnolo ha chiuso il turno in ottava posizione e staccato di più di 7 decimi.

Davanti al pilota Pons, si sono piazzati Nakagami (vicinissimo ai primi due), Luthi, Rabat, Kent (riconfermato ufficialmente oggi dal team Tech 3 anche per la prossima stagione) e Simeon. Gli italiani sono per un soffio fuori dalla top ten, con De Angelis 11° e Pasini 12°, entrambi però staccati di quasi un secondo e mezzo dalla vetta. Male Simone Corsi, che arrivava da gare positive, è solo 20°.

MOTO3. VINALES INARRESTABILE – Spagna e KTM, un binomio inscindibile in Moto3 e neanche Silverstone ha fatto eccezione. Il terzo turno di prove libere è stata una sfida in famiglia, con Mavercik Vinales ad avere la meglio. L’alfiere del team Calvo ha piazzato il miglior tempo in 2’14”003, mettendosi alle spalle Salom, Rins e Marquez, nell’ordine. Non solo, ma ha dimostrato la sua forza rifilando più di 4 decimi al secondo, che diventano già mezzo secondo per il quarto. Jonas Folger, 5°, è addirittura a 0”935, e da Masbou (6°) in poi sono tutti oltre al secondo e mezzo di ritardo.

Continua il buon momento dei piloti di Gresini, con Niccolò Antonelli 9° (a 1”689) e Lorenzo Baldassarri 10° (a 1”719). Purtroppo è l’unica buona notizia per i nostri colori: Fenati non è andato oltre al 19° posto, Ferrari è 24°, Bagnaia 25° e Tonucci, protagonista di una scivolata, 31°.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti