Tu sei qui

Moto2, FP2: sorpresa Zarco, conferma Vinales

A Silverstone scendono Redding ed Espargaro in Moto2, tiene Antonelli in Moto3

Una sorpresa e una conferma. Sono quelle che hanno restituito i turni del pomeriggio della classi minori. In Moto2 i due pretendenti al titolo Redding ed Espargaro, sono stati messi in ombra da Zarco, dal sempre più consistente Nakagami e dal redivivo Luthi. In Moto3, invece, Vinales ha avuto la meglio  su un Oliveira in sella alla veloce Mahindra. A tenere alta la nostra bandiera, ancora una volta Antonelli, unico pilota italiano nella top ten delle due classi.

MOTO2. L’ORA DEGLI OUTSIDER – Se il primo turno era stato vissuto sul testa a testa tra Redding ed Espargaro, il pomeriggio di Silverstone ha sorriso agli outsider. Il migliore è stato il francese Johann Zarco che ha portato la sua Suter davanti a tutti, staccando il tempo di 2’08”209 vincendo la volata finale su Nakagami e Luthi. Il giapponese ha terminato secondo staccato di appena 31 millesimi e anche lo svizzero è vicinissimo, a 0”131. Poco più dietro, di 40 millesimi, Esteve Rabat.

Quinto posto per il primo dei due contendenti, Scott Redding che ha regolato per appena 11 millesimi Pol Espargaro. Classifica ancora cortissima con 12 piloti in meno di un secondo. Torres è 7°, continua il buon momento di Kent 8°, poi Aegerter , Simeon e Terol. Migliore dei nostri è Alex De Angelis, 12°, mentre Pasini e Corsi sono rispettivamente 14° e 15° con un ritardo che supera il secondo.

MOTO3. VINALES SI PORTA IN TESTA – Se al mattino, Salom e Vinales avevano scavato un solco che sembrava incolmabile fra loro e gli avversari, la situazione si è riequilibrata nel turno del pomeriggio. Il più veloce è stato Maverick Vinales con il tempo di 2’14”615, un secondo e mezzo meglio di quanto fatto la mattina. Alle sue spalle la Mahindra di Oliveira, staccato di 0”238, davanti per 33 millesimi a Jonas Folger. Quarto posto per il leader del primo turno Luis Salom, che ha limitato il gap a meno di 4 decimi. Alex Marquez è 5°, davanti a Rins e Masbou.

Ancora una volta il migliore dei nostri è stato Niccolò Antonelli, in ottava posizione staccato di 1”289, davanti a Miller. Salito al 13° posto Romano Fenati, mentre Alessandro Tonucci è 16°. Passo indietro, invece per Baldassarri, 22°, davanti a Ferrari, 24°, e Bagnaia, 30°.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti