Tu sei qui

MotoGP, FP2: Lorenzo risponde a Marquez

Miglior tempo del maiorchino davanti a tre Honda. Rossi insegue dal 5° posto

Cielo azzurro, qualche nuvoletta bianca a migliorare il colpo d’occhio e l’erba verde a fare da cornice all’asfalto. L’Inghilterra non sta (per fortuna) tenendo fede al suo proverbiale clima e si è trasformata in un paradiso per i motociclisti. I piloti della MotoGP ne hanno subito approfittato per ritoccare i tempi del mattino e soprattutto Jorge Lorenzo che al suo terzo giro ha piazzato un tempo ce nessuno è riuscito a battere. Con 2’02”734 (un decimo abbondante meglio del record della pista) il maiorchino ha concluso il turno in prima posizione rispondendo alla prestazione di Marquez del mattino.

Marc non è comunque lontano, 0”224, ma ha soprattutto dimostrato di avere già il passo giusto per la gara, girando ripetutamente vicino al suo limite. Il piccolo diavolo guida il plotone Honda, segno che ormai anche a Silverstone Yamaha non ha nessun vantaggio. Pedrosa è 3° a due decimi dal compagno di squadra e meno di mezzo secondo da Lorenzo, Bautista chiude il terzetto a oltre 7 decimi.

In quinta posizione c’è Valentino Rossi, che si è visto soffiare il quarto per 17 millesimi. Il turno del Dottore non era iniziato nel migliore dei modi, con distacchi pesanti. Il pesarese sembra avere trovato una soluzione sul finale, ma il distacco rimane ancora troppo alto per potere pensare di puntare al podio. Una piccola soddisfazione, quella di avere messo dietro Cal Crutchlow, anche se per soli 25 millesimi.

Al settimo posto la prima Ducati, quella di Andrea Dovizioso, ultimo dei piloti ad avere limitato il gap sotto il secondo. Il forlivese ha comunque brillato, riuscendo a mettersi alle spalle la Yamaha di Smith e la Honda di Bradl. Nella top ten anche Nicky Hayden, mentre Andrea Iannone è solo 13° dietro alle CRT di Espargaro ed Hernandez. Il compagno di squadra Pirro è invece 16°, 18° Corti e 19° Petrucci.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti