Tu sei qui

Moto2, FP1: Redding batte Espargaro

In Moto3 Salom su Vinales. Antonelli, Baldassarri e De Angelis nella top ten

In Moto2 e Moto3 è scontro fra i due pretendenti al titolo delle rispettive classifiche, che si sono anche piazzati anche nella tabella dei tempi come in campionato. Quindi Redding davanti a Espargaró e Salom davanti a Vinales. Un assaggio di una lotta destinata a durare per tutto il weekend. Il primo turno di libere ha anche riportato qualche speranza per i nostri colori. Antonelli e Baldassarri sono nella top ten della classe cadetta, De Angelis in quella della intermedia.

MOTO2. REDDING REGOLA ESPARGARO - Equilibratissima la classifica della Moto2 al termine del primo turno di prove libere, con 14 piloti racchiusi in meno di 9 decimi. Davanti a tutti si è piazzato il padrone di casa Scott Redding, che ha risposto al confronto a distanza con Pol Espargaró colpo su colpo. In un finale di turno incandescente, il pilota del Marc VDS ha regolato l’avversario per appena 59 millesimi, vincendo il primo round.

Alle loro spalle lo svizzero Aegerter e il francese Zarco, mentre quinto è Rabat. Al 6° posto la sorpresa Danny Kent (confermato anche per il prossimo anno nel team Tech 3), che ha portato la Mistral nelle prime posizioni. Il migliore dei nostri è stato Alex De Angelis, 9°, dietro a Kallio e Nakagami, poi 11° Mattia Pasini e 13° Simone Corsi. Da segnalare il 29° posto di Sandro Cortese, che ha ricevuto l’ok dai medici per correre dopo l’operazione di pochi a giorni fa al braccio fratturato a Brno.

MOTO3. SALOM E VINALES FANNO IL VUOTO - Si rivede l’Italia in Moto3 a Silverstone, sperando che il mattino sia portatore di un buon fine settimana per i nostri colori. Le speranze sono riposte sulla coppia del team Gresini. Niccolò Antonelli è stato anche al comando della classifica prima di scivolare al 6° posto finale, mentre Lorenzo Baldassarri ha chiuso 9° un turno che ha avuto due dominatori, Luis Salom e Maverick Vinales. I due spagnoli con la KTM hanno fatto il vuoto alle loro spalle. L’alfiere di Ajo ha siglato il miglior tempo in 2’15”911, quello del team Calvo gli ha risposto con un 2’16”112.

Tutti gli altri non sono riusciti a scendere sotto i 2’17”. Jonas Folger, 3°, ha un distacco che sfiora il 1”2, i due Alex, Rix e Marquez, sono oltre al 1”3, poi a Antonelli a 1”478. Dietro di lui si incominciano a superare già i due secondi. Fra i nostri, buona prestazione di Tonucci 12° e del debuttante Ferrari 16°, mentre non sono partiti col piede giusto i piloti del Team Italia Fenati, 18° rallentato anche da un piccolo problema tecnico, e Bagnaia, 29°.

 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti