Tu sei qui

MotoGP, Ducati: a Silverstone per fare esperienza

Dovizioso: "il meteo renderà tutto difficile". Hayden: "con la D16 mi sono sempre divertito"

Quella di Silverstone sarà l’ultima di tre gare consecutive per i piloti della MotoGP. Un vero tour de force tra Stati Uniti, Repubblica Ceca e Inghilterra. Le prime due tappe non hanno sorriso alla Rossa di Borgo Panigale e i pronostici non sono favorevoli neppure nell’ex aeroporto della RAF. Da ieri e fino a domani, Michele Pirro è impegnato a Misano nei test ma nessuno novità è attesa per il prossimo weekend, considerati i tempi stretti tra una gara e l’altra.

A tentare una previsione è Andrea Dovizioso: “Silverstone è una pista molto strana ma molto bella e particolare. Diciamo che il meteo in Inghilterra è un po’ difficile per tutti, e quando piove non ci sono proprio le condizioni climatiche ideali per andare in moto! Sono contento però che si vada subito a correre a Silverstone, una settimana dopo la gara di Brno. Ancora una volta non avremo troppe novità da provare, ma cercheremo di dare il massimo in ogni caso”.

Nicky Hayden negli scorsi anni ha sfiorato per due volte il podio sul tracciato inglese: “è una pista dove mi sono sempre divertito in sella alla Ducati – dice - Lo scorso anno avevo un ottimo passo di gara, ma ho forzato le gomme un po’ troppo. Ora arriviamo in un periodo diverso della stagione, vedremo se le condizioni della pista saranno migliori. Il circuito mi piace davvero, è lunghissimo e molto veloce. Anche se di solito le gare qui sono molto belle, sappiamo che non sarà facile per noi, perché non possiamo pretendere di cambiare molto essendo arrivati qua direttamente da Brno. Speriamo di essere in una posizione migliore e lottare più avanti di quanto non abbiamo fatto nelle ultime due gare. Non vedo l’ora di arrivare, scendere in pista e tornare al lavoro!

Il team manager Vittoriano Guareschi è proiettato al futuro: “A Silverstone, come a Brno, dobbiamo continuare a lavorare sodo per cercare di migliorare le nostre prestazioni. E’ un'altra pista dove potremo raccogliere tanti dati, in questo momento bisogna ovviamente cercare di far bene in gara, ma anche imparare da tutto quello che viene fuori dai weekend di gara. So che i piloti cercheranno di dare il massimo come sempre, così come tutto il resto del team”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti