Tu sei qui

Moto2 Brno: Kallio, seconda giovinezza

Il finlandese non vinceva dal 2008 in 250. Sul podio Nakagami e Luthi. Corsi 9º

Nella gara della Moto2 a Brno, Mika Kallio è tornato a vincere dopo un lungo digiuno (ultima vittoria nel 2008 in Gran Bretagna con la 250) davanti a Takaaki Nakagami e Thomas Luthi. Nella classifica iridata, Pol Espargaró (quarto) recupera cinque punti su Redding (ottavo) e si porta a 21 lunghezze di distacco.

LA CRONACA – Parte bene Nakagami, che si porta al comando su Espargaró e Kallio. Seguono Aegerter, Rabat e Terol. Il primo italiano è Corsi, tredicesimo alle spalle di Redding e davanti a Pasini.

Dopo qualche schermaglia, il gruppo di testa cessa temporaneamente le ostilità si compatta ulteriormente. Meno di tre secondi separano Kallio, primo, da Cortese, dodicesimo. Bella rimonta di Redding, che si porta in sesta posizione con una serie di sorpassi decisi ma puliti, mentre perde posizioni Nakagami, che viene infilato da Terol e Luthi.

A metà gara, i primi sei si staccano dagli inseguitori imponendo un ritmo di 2'03 netto. Le Suter di Terol e Luthi accerchiano la Kalex di Kallio, ora secondo, con Nakagami, Espargaró e Redding che provano a non lasciare la partita per il podio. Corsi è nono, Pasini quattordicesimo.

Le scaramucce cominciano a farsi serie quando mancano dieci giri al termine. Kallio e Luthi sono gli unici a non disturbarsi al comando, mentre Nakagami si alterna di posizioni con Terol, Redding con Espargaró, favorendo il rientro di Zarco e Rabat. Il britannico accusa però un calo, e viene infilato sia dal francese che dallo spagnolo, ritrovandosi ottavo davanti a Corsi.

Un high-side di Di Meglio nelle retrovie coinvolge anche Schrotter e Moncayo, ma la gara prosegue e quello che poteva essere un grave incidente si risolve con una sospetta frattura del bacino da parte del francese. Davanti, Luthi si è portato in testa, inseguito da Kallio, Nakagami e Terol. Espargaró, quinto, è leggermente più attardato.

All'ultimo giro, Kallio difende la posizione e vince davanti a Nakagami e Luthi. Quarto posto per Espargaró, che recupera cinque punti su Redding ottavo. Nono posto per Corsi, quattordicesimo per Pasini, mentre De Angelis si è ritirato a causa di una caduta quando era a ridosso della zona punti. A terra anche Cortese, che ha riportato la frattura dell'avambraccio destro ma non si opererà immediatamente in un (disperato?) tentativo di correre a Silverstone.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti