Tu sei qui

MotoGP, WUP Moto2 e Moto3: poche sorprese

Brno: Rins e Rabat sugli scudi. In Moto3 risale Fenati, 11º, così come Corsi in Moto2

Poche sorprese e molte conferme nei due warm-up delle classi minori a Brno. Se in Moto2 Tito Rabat, autore del secondo tempo a pari-merito in qualifica, ha scalzato Takaaki Nakagami dalla vetta, in Moto3 Alex Rins ha continuato a fare la lepre con solamente Jonas Folger e Maverick Viñales in grado di marcarlo stretto.

Moto2 – Si gira con tempi più alti che al sabato, sotto un cielo che minaccia pioggia. Il più veloce è Tito Rabat, autore di un 2'02.945. Il pilota del team Pons, autore in qualifica di un tempo identico al millesimo a quello del compagno Pol Espargaró (partiranno entrambi dalla prima fila, dietro solo a Nakagami), che chiude la Top 5. Tra i due ci sono Sandro Cortese, Nico Terol, e Mika Kallio.

Distacchi comunque minimi – 19 piloti in un secondo – con gli italiani che tardano a svegliarsi. Il più veloce è stato ancora una volta Simone Corsi, undicesimo (+ 0.545), che partirà dalla quindicesima casella. Sedicesimo tempo per Alex De Angelis, mentre Mattia Pasini accusa un problema tecnico: entrato in pista con vistoso ritardo, compie solo sette giri e chiude in ventottesima posizione.

Moto3 – Alex Rins, reduce da due vittorie consecutive dalla pole position e pronto a scattare dalla prima casella nel pomeriggio, continua ad essere il pilota di riferimento della categoria cadetta e si aggiudica il WUP con un 2'08.451. Solo Jonas Folger e Maverick Viñales, rispettivamente a + 0.068 e + 0.116, riescono a restare a stretto contatto. Isaac Viñales chiude a sei decimi, mentre un secondo abbondante è il ritardo accumulato da Alex Marquez, in quinta posizione, oltre la quale i distacchi sono minimi.

Il più veloce dei piloti azzurri è Romano Fenati, undicesimo (+ 1.572) dopo aver stravolto l'assetto in seguito ad una qualifica da dimenticare (22º). Niccolò Antonelli è 13º, Lorenzo Baldassarri 14º nonostante la brutta botta rimediata ieri, Alessandro Tonucci 17º e Matteo Ferrari 19º. Ventiseiesimo tempo per la wild-card Andrea Migno, trentunesimo per Francesco Bagnaia.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti