Tu sei qui

MotoGP, Crutchlow: a Brno è caccia al ladro

Tentativi di furto nei motorhome, "Edwards ha sfoderato la mazza da baseball"

Sotto certi aspetti, la vita del pilota non è così diversa dalla norma come alcuni potrebbero pensare. Rate da pagare, cene di famiglia, e la consueta paranoia estiva dei ladri. Paura che, nel caso di Cal Crutchlow ed altri piloti del motomondiale, corre spesso il rischio di trasformarsi in realtà.

"Nel tentativo di scassinarla, hanno danneggiato la porta del motorhome a me, Edwards, e un altro paio di piloti – ha raccontato il pilota del team Tech3 dal paddock di Brno – Io ero sveglio per il jet-lag e se ne sono andati subito. Edwards gli è anche corso dietro con una mazza (nella foto) e non gli hanno preso nulla. Ma hanno rubato tutti i computer alla wild-card Bauer".

Ma gli aneddoti del britannico, raccontati con il solito humour pungente, non si fermano qui.

"In passato hanno rubato dalla hospitality della mia squadra, li hanno presi ed era personale della security. Ieri invece il motorhome di Abraham (il cui padre è titolare del circuito, ndr) era l'unico aperto, con addirittura le chiavi dentro, ma nessuno è entrato. Chissa perché".

Poco dopo, via Twitter, anche Colin Edwards ha sottoscrittto pubblicamente il racconto di Crutchlow, postando per altro una foto del suo personale tavolo da biliardo. Se vi chiedete se le armi in questione appartengano ad un'intera divisione di fanteria US, la risposta è no: si tratta "solo" dell'arsenale privato del texano. Già sale l'ansia al solo pensiero dei futuri corteggiatori delle sue figlie...

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti