Tu sei qui

MotoGP, Rossi: preoccupato per il passo gara

"Forse la gomma dura potrà aiutarmi. Marquez il più veloce, poi siamo tutti vicini"

La classifica parla chiaro, Valentino Rossi al termine dell terzo turno di prove libere è l’ultimo del gruppo delle Yamaha e Honda, davanti al solo Smith. Marquez è distante quasi otto decimi e l’unica consolazione è quella di essere molto vicino al compagno di squadra Lorenzo, davanti di soli 43 millesimi. Il Dottore non sembra però essere troppo preoccupato e ha archiviato anzi la sessione del mattino con una certa soddisfazione.

Non è andata male soprattutto la prima parte nel turno, quando sono riuscito a fare una run di 7 giri in 1’39”, sono contento” sottolinea. Però non è ancora riuscito a raggiungere l’obiettivo che si era prefissato soprattutto in ottica gara. “Nella seconda parte abbiamo provato a fare delle modifiche al posteriore, ma non siamo riusciti a migliorare, soffrivo di sottosterzo e siamo tornati alle regolazioni precedenti – spiega - Sono un po’ preoccupato per il passo di gara. Quando le gomme iniziano a finire, la moto in accelerazione comincia a muoversi tanto e devo rallentare. Dobbiamo lavorare su questo punto”.

Una soluzione potrebbe venire, per una volta, dagli pneumatici. “Nelle FP4 proverò la gomma dura al posteriore, quest’anno non ci ha mai dato un grande aiuto ma qui potrebbe essere un’opzione interessante – la speranza - Se riuscissimo a usarla in gara forse guadagneremmo più stabilità nella seconda parte di gara”.

Gli avversari non sono ancora scappati e il pesarese vuole giocarsi tutte le sue carte. “Siamo ancora tutti vicini, però sono 7° - riflette - Marquez è quello più veloce, ma anche Bradl è andato molto forte. La differenza la farà il passo di gara”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti