Tu sei qui

MotoGP, Bridgestone: nuova "hard" a Brno

In pensione la dura posteriore attuale, quasi sempre scartata a favore delle morbide

Nel prosieguo della stagione, la Bridgestone introdurrà una nuova tipologia di pneumatico "hard" al posteriore. Il fornitore giapponese, che spesso ha visto i piloti prediligere la mescola morbida anche sulla lunga distanza, lo ha annunciato nel debrief di Laguna Seca.

"Questa stagione è gradualmente emersa una preferenza tra i piloti verso le mescole morbida e media per gli pneumatici posteriori, mentre la dura non veniva usata spesso – ha annunciato l'ingegnere capo Masao AzumaDi qualunque motivo si tratti - un'evoluzione nella ciclistica delle moto o nell'elettronica - la gomma 'hard' viene usata poco, quindi abbiamo cominciato a svilupparne una nuova".

La data ipotetica del debutto di questo pneumatico è fissata per il GP di Brno.

"Finché questa nuova gomma non sarà provata a sufficienza, i piloti potranno scegliere tra un numero maggiore di gomme dalla mescola più morbida ad ogni gara. Puntiamo a portare la nuova 'hard' a Brno, e speriamo che soddisfi i piloti. I piloti su moto prototipo potranno comunque scegliere fino a otto tipi di pneumatici morbidi o medi da Brno fino a Valencia indipendentemente da quanto sia efficace la nuova 'dura'".

Forse che questa novità sia destinata a favorire Yamaha, che già lo scorso anno beneficiò inizialmente del cambio in corsa della tipologia di carcassa per quanto riguardava gli pneumatici anteriori e quest'anno ha patito qualche problema di durata in più? Oppure sarà Honda a sfruttarla al meglio, o magari Ducati? Ai posteri l'ardua sentenza…

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti