Tu sei qui

SBK, Mosca, QP1: solo Sykes precede Giugliano

Il britannico è primo per 48 millesimi. Terzo Melandri. Si conferma Checa, quarto

Con una zampata sotto la bandiera a scacchi degna del soprannome di "Mr. Superpole", il leader della classifica iridata Tom Sykes ha strappato a Davide Giugliano gli onori del cronometro nella prima sessione di qualifiche della Superbike a Mosca. Con un 1'35.567 (ancora lontano dal best lap di 1'34.193 siglato da Checa lo scorso anno), il britannico ha preceduto il romano per soli 48 millesimi. La sfida tra i due è equilibrata anche in termini di passo: con 4 giri a testa sotto l'1'36, sono loro il riferimento sul ritmo.

Rispetto alla FP1, continua anche l'ottima forma di Marco Melandri e Carlos Checa. Il ravennate ha chiuso in terza posizione provvisoria (+ 0.324), limando circa tre decimi rispetto al mattino. Oltre mezzo secondo più rapido invece Checa (ancora una volta quarto, a + 0.354), che nelle fasi iniziali aveva addirittura scritto il proprio nome al vertice della classifica dei tempi, cosa che non gli accadeva da tempo e che dà a lui ed alla Casa di Borgo Panigale una boccata di ossigeno dopo un periodo passato a rincorrere la concorrenza in apnea.

Seguono, in rapida successione, Laverty, Camier, Rea, Fabrizio, Baz, Davies e Cluzel, racchiusi in soli quattro decimi. Continuano invece le difficoltà di Guintoli, che corre con una spalla lussata, quattordicesimo a 1.2''.

Sette decimi separano i primi undici, lasciando presagire una Superpole (a partire dalle 13, ora italiana) particolarmente combattuta. I tempi:

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti