Tu sei qui

SBK, Mosca FP1: duello Melandri-Giugliano

Il ravennate piega il romano nella FP1. Terzo Sykes davanti a Checa

Doveva dare un segnale importante in vista del giro di boa, e lo ha fatto. Marco Melandri, attualmente a 53 punti di distacco dalla vetta della classifica iridata, si è aggiudicato la prima sessione di prove libere della SBK a Mosca con un tempo di 1'36.101. Il ravennate, che sembra aver rispolverato la velocità dei giorni migliori sfruttando le piccole migliorie di motore e ciclistica già provate ad Imola dopo la gara, ha vinto un duello a colpi di giri veloci con Davide Giugliano. Tom Sykes, terzo, completa la prima fila virtuale.

Turno positivo anche per il romano del team Althea, già veloce in prova lo scorso anno, che si è issato sugli scudi guidando a lungo la classifica dei tempi e chiudendo a soli 71 millesimi dal connazionale. Leggermente più attardato Tom Sykes, + 0.366, che in Russia va a caccia della settima Superpole consecutiva con l'obiettivo di aumentare il proprio vantaggio in campionato sull'infortunato Guintoli (13º, + 1.480).

Ad aiutarlo potrebbe esserci anche Carlos Checa, finalmente autore di una sessione degna del suo blasone, quarto a + 0.438 su una Panigale più in forma che mai dopo i test privati di Misano. Lo spagnolo, al 100% della forma fisica dopo l'infortunio alla spalla, ha preceduto Baz (+ 0.623) e Fabrizio (+ 0.674).

Solo ottavo (+ 0.842) Laverty, alle spalle di Chaz Davies, ma è andata peggio a Badovini, quattordicesimo (+ 1.659) e ancora lontano dalla competitività mostrata nell'ultimo round. In coda il trio di italiani composto da Sandi, Savadori (wild-card) e Iannuzzo.

I tempi:

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti