Tu sei qui

MotoGP, Hayden: Ducati, la storia è finita

"Mi piacerebbe rimanere in MotoGP, ma solo con una moto competitiva"

Nicky Hayden non fa più parte dei piani delle Ducati per il prossimo anno. La notizia era nell’aria, ma a darne la conferma definitiva è stato l’americano nella conferenza stampa di apertura del GP di Laguna Seca. “Non siate dispiaciuti. E’ tutto a posto e sono ancora vivo” ha scherzato. Dopo cinque anni insieme le strade del ragazzo del Kentucky e della Rossa si dividono e cosa riserverà il futuro a Nicky è ancora tutto da scoprire.

Non è un momento facile – spiega – Hanno scelto diversamente e non so cosa farò. Ho un paio di offerte interessanti da valutare, ma le cose in MotoGP non sembrano andare per il meglio. Non ho idea di cosa succederà con le nuove regole, con le muove moto, quali possibilità possano offrire. Dopo questa gara ci sarà lo stop estivo e potrò valutare con calma la situazione. Le motivazioni non mi mancano”.

Hayden vuole finire nel migliore dei modi la stagione e intanto pensare alla prossima. Potrebbe anche decidere di abbandonare il motomondiale per passare in Superbike, magari proprio con la Ducati. I suoi piano però sono diversi: “questo è il più grande spettacolo del mondo e il mio cuore è qui – ha affermato – Ma non voglio rimanerci a tutti i costi, con una moto che non mi dà garanzie e non mi aspetto che Honda bussi alla mia porta per offrirmi un posto. So che è difficile e che le moto sono poche. Sfortunatamente le cose non sono andate come avrei voluto”. Nicky non vuole comunque abbattersi, né lasciarsi condizionare dalla situazione. “Quando metto il casco a queste cose non penso – ha assicurato – Manca ancora metà stagione e fare qualche buon risultato potrebbe aiutarmi”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti