Tu sei qui

MotoGP, Crutchlow e Marquez vs. Sheene e Spencer

I due hanno già riscritto diversi record quest'anno, e mancano ancora 10 gare

Molti record del motomondiale sono già stati riscritti in questa pazza stagione. Curiosamente, soprattutto da Marc Marquez e Cal Crutchlow, due piloti diversi ma accomunati dalla voglia di scherzare e correre senza compromessi. Alla vigilia dell'apertura di Laguna Seca, andiamo a scoprire le loro "imprese".

Il ventenne catalano Marquez ha fin qui stupito anche i suoi fan più accaniti, raccogliendo tre pole position, due vittorie, e portandosi in testa alla classifica iridata in vista del giro di boa del calendario. Ecco il suo graffio sui libri di storia della MotoGP:

– In Qatar, a 20 anni e 49 giorni è diventato il più giovane pilota a far registrare il giro più veloce in gara (record strappato a Freddie Spencer)

– Sempre in Qatar, è diventato il secondo più giovane pilota a salire sul podio della classe regina (record di Norick Abe nel 1995)

– Ad Austin, a 20 anni e 63 giorni, ha stabilito il primato di pilota più giovane a vincere una gara in classe regina (20 anni e 196 giorni il record precedente di Spencer) ed almeno una gara in tutte e tre le classi (record precedente di Pedrosa). Anche il primo posto conquistato allora in campionato rappresentò un record anagrafico (prima di lui, Lorenzo fu il più giovane in testa alla classifica della MotoGP)

– È il primo pilota ad aver vinto in una delle prime due gare all'anno di esordio dai tempi di Biaggi (Suzuka 1998)

– A Le Mans, Marquez è diventato il secondo esordiente a finire sul podio nelle prime quattro gare della stagione (solo Biaggi vi era riuscito)

L'ultimo rookie a raccogliere più di due vittorie al debutto in classe regina fu Kenny Roberts (4 vittorie nel 1978, quando vinse il titolo). Marquez ha a disposizione altri 10 tentativi, ed ha già eguagliato le vittorie all'esordio di Rossi, Biaggi, Spencer, Cadalora e Pedrosa.

Ha fatto la sua parte anche Cal Crutchlow, passato da "best of the rest" a vero e proprio contendente alla vittoria sulla Yamaha del team Tech3, per la gioia del pubblico britannico e non solo.

– Il secondo posto a Le Mans è il miglior risultato di un pilota inglese dai tempi di Buckmaster nel 1989 (gara boicottata dai top rider a Misano per ragioni di sicurezza, vinta da Chili). Con lo schieramento completo, fu Haslam l'ultimo "brit" a salire sul secondo gradino del podio ad Assen nel 1987.

– Al Mugello, Crutchlow è diventato il primo inglese a realizzare due podi consecutivi dai tempi di Haslam nel 1987.

– La pole di Assen è stata la prima di un britannico dal 2002, quando McWilliams partì dalla prima casella a Phillip Island.

Cal ha centrato il quarto podio stagionale con il secondo posto in Germania. Solo Sheene nel 1982 fece di meglio.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti