Tu sei qui

News Prodotto, Polini Italian Cup 2013 a meno due

Piacentini (Vespa 135 Classic) e Cuttitta (Pit Bike) attesi  fra i protagonisti

Siamo già arrivati alla quinta gara di sei previste dal calendario di Polini Italian Cup, campionato organizzato dall'azienda bergamasca e arrivato alla nona edizione con un programma ormai consolidato e un numero di partecipanti davvero elevato per tutte e sei le categorie.

Quest'anno abbiamo assistito a un inizio di campionato ricco di protagonisti “assoluti”, quasi tutti raggiunti dagli avversari nella due gare centrali e con tutti i presupposti per una grande battaglia finale, con molti dei titoli incerti fino all'ultimo metro. La quinta tappa, in programma questa domenica, vedrà l'esordio degli scooter Polini nel circuito cremonese di San Martino del Lago, che divideranno paddock e box con i TMax del Trofeo Maxiscooter Polini.

Un doppio appuntamento che porterà in pista il pubblico delle grandi occasioni, in crescita esponenziale nelle ultime tappe del campionato.

Per quanto riguarda la situazione del campionato, possiamo definire soltanto due leader assoluti: Matteo Piacentini della Vespa 135 Classic, ormai in volata finale verso un titolo quasi certo, e Gianluca Cuttitta della Pit Bike, ancora non matematicamente campione ma difficile da battere anche in volata, grazie alla sua leggerezza e alla sua precisione di guida.

Per le altre categorie, si promette un grande spettacolo finale,  a partire dalla 70 Evolution Open: un solo errore di Tiraferri consegnerebbe la leadership al compagno e rivale Corsi. La 94 Big Open sembrava dominata da Bartolini nelle prime due gare, ma ora il suo vantaggio è risicato su Morelli, Vitali e Scribano, tutti in grado di beffare il leader con 100 punti ancora a disposizione. 70 Evo Amatori e 70 Evo Monomarca hanno ancora i conti apertissimi. Nella prima il capoclassifica Moroni dovrà difendersi dagli attacchi di Gurrieri, autore di una doppietta a Ortona, mentre nella categoria dei non professionisti Prischi condivide il primo posto con Zani, mentre Zanetti, Pagliaccia e Nuti preparano l'attacco finale. A Cremona ci sarà da divertirsi!

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti