Tu sei qui

Moto2, Redding: ho piegato più di Schwantz

A SPA: "Con la Suzuki di Kevin ho toccato con il gomito, ma avevo gomme moderne"

Scott Redding ha trasformato l'annuale esibizione di vecchie glorie di Spa-Francorchamps in una gara nella quale, alla guida della Suzuki 500 ex Kevin Schwantz, ha sfidato Christian Sarron, Didier De Radigues e Wayne Gardner.

La Biker's Classic è la più importante manifestazione per le moto d'epoca ed il pilota britannico la ha presa molto sul serio.

"Quando mi sono trovato sullo schieramento di partenza con la Suzuki con la quale Schwantz ha corso nel 1994 mi sono sentito come se avessi dovuto disputare veramente una gara…".

In prima fila si riconoscono Giacomo Agostini e Wayne Gardner (su una Yamaha!)In effetti non è stata una passeggiata e Redding  dopo essersi sbarazzato dei compagni di avventura, tutti oltre i 50, si è attaccato con Steve Plater che lo ha battuto guidando la Suzuki RGV 500 con la quale Kenny Roberts junior vinse quattro gare finendo secondo nel mondiale del 1999.

"Questa moto è assolutamente meravigliosa, non frena molto se rapportata alle nostre, ma è leggerissima ed ha un cambio di direzione fulmineo. Accelera anche forte ed è sempre su una ruota. Ho piegato molto e vedendo che ero vicino al gomito ho osato un po' di più arrivando a toccarlo. Ovviamente le gomme dell'epoca non lo avrebbero consentito".

Scott Redding, dopo aver provato la 500 2 Tempi e la Ducati Desmosedici l'anno passato è ora uno dei pochi piloti ad avere una idea chiara non solo di cosa lo aspetta, ma anche di quali mostri guidassero i piloti degli anni '80, anche se, bontà sua, ha detto di esseresel aspettata "più cattiva".


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti