Tu sei qui

SBK: doppietta e leadership per Sykes

Il britannico in fuga solitaria su Kawasaki scavalca Guintoli, 3º dopo Rea. Melandri 4º

Tom Sykes ha centrato ad Imola la seconda doppietta stagionale (5 successi in totale, più di chiunque altro), che gli è valsa la vetta del campionato ai danni di Guintoli (terzo). Secondo posto per Rea. Gli italiani: quarto Melandri, ottavo Fabrizio. Giugliano scivola alla Tosa con gomma fredda.

LA CRONACA – Sykes mantiena la testa davanti a Giugliano e Rea. Seguono Laverty, Guintoli e Melandri. La coppia in vesta è l'unica a girare sotto l'1'48 ma Giugliano scivola alla Tosa al secondo giro, lasciando a Rea la seconda posizione. È quindi un trenino composto da Laverty, Guintoli, Melandri e Davies a contendersi il terzo gradino del podio.

Al quarto giro cade anche Laverty alla Rivazza, mentre Sykes continua a guadagnare quasi mezzo secondo a giro sui rivali. La gara prosegue, insolitamente povera di sorpassi nonostante diversi gruppi ravvicinati: l'unica bagarre è quella tra Cluzel, Haslam e Badovini per la nona posizione.

Davanti, Sykes amministra comodamente girando in 1'47 alto, guadagnando comunque decimi ad ogni giro sui piloti alle sue spalle, più scaglionati. Ne soffre un po' lo spettacolo, con sorpassi al contagocce. Rea, Guintoli, Melandri e Davies sembrano aver siglato un patto segreto di non belligeranza, mentre ci pensano Camier e Baz, in lotta per la sesta piazza, a tenere viva l'attenzione degli spettatori, presenti in massa al circuito emiliano-romagnolo.

Vince Sykes su Rea e Guintoli, con Melandri di nuovo quarto davanti al compagno di squadra. Per il britannico su Kawasaki, alla seconda doppietta stagionale dopo Donington, la vetta del campionato con 235 punti, sei in più di Guintoli e ben 45 in più di Laverty. Solo decima e dodicesima rispettivamente le Ducati ufficiali di Badovini e Checa, con un distacco pesante: i 50 secondi accusati dallo spagnolo su una pista dove aveva trionfato 5 volte nelle ultime sei gare prima di oggi assomigliano pericolosamente ad una bandiera bianca.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti