Tu sei qui

SBK Imola: una poltrona per tre

WUP: Sykes, Giugliano e Rea fanno il passo. Melandri, Checa e Laverty in difficoltà

In tre per una corona, questo è il verdetto della SBK dopo il WUP mattutino ad Imola. In cima alla classifica dei tempi sono rimasti, con Giugliano e Rea a posizioni invertite, i piloti che ieri si sono aggiudicati la prima fila.

Al primo posto c'è ancora una volta Tom Sykes, autore di un 1'47.206. Il britannico ha anche fissato il passo di gara sull'1'47 medio, ed al momento solo Giugliano (+ 0.161) e Rea (+ 0.251) sembrano in grado di replicare. Per il romano del team Althea anche un problema con la moto dopo la bandiera a scacchi: si è spenta cominciando a perdere liquido refrigerante quando il pilota si preparava a provare una partenza, per precauzione è stata portata a spinta in pit-lane dai commissari.

Leggermente più attardata l'Aprilia ufficiale di Guintoli (+ 0.667), che ha preceduto Fabrizio e Badovini, staccati di circa un secondo. Chiudono la Top 10 Davies, Haslam, Camier e Cluzel.

In crisi nera Melandri (11º a + 1.559), Laverty (13º a + 1.786 complice una scivolata alla variante bassa) e Checa (14º a + 1.978). Il ravennate continua ad accusare problemi di aderenza con pneumatici nuovi e spera di trarre vantaggio dalle temperature in aumento, lo spagnolo continua a lottare con la ricerca dell'assetto migliore della Panigale, con l'aggravante del braccio dolorante dopo la caduta di ieri al Tamburello.

La scelta delle gomme: per la grande maggioranza, morbida al posteriore e media all'anteriore. Gara 1 partirà a mezzogiorno. Scaldate i motori!

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti