Tu sei qui

SBK, Imola, Ducati: altri guai per Checa

SBK: Problemi al braccio dopo la caduta. Badovini si rilancia

Giornata dolceamara per Ducati ad Imola. All'ottavo posto di un rinato Ayrton Badovini in Superpole ha fatto da contraltare il tredicesimo tempo di Carlos Checa, ben lontano dalla versione "Toro" mostrata negli anni precedenti sulle rive del Santerno, dove lo spagnolo ha raccolto cinque successi negli ultimi tre GP.

A preoccupare maggiormente l'ex-campione delle derivate di serie, arrivato in Italia carico di aspettative, è l'incapacità di trovare il giusto assetto sulla Panigale del team Alstare. Un confronto con le telemetrie del compagno (rivelatesi pressoché identiche) non ha aiutato Checa, protagonista anche di due cadute nel corso della giornata, entrambe dalla dinamica simile, con perdita dell'anteriore.

"Ovviamente sono deluso – ha detto Checa, che sperava di trarre vantaggio dalle migliori condizioni fisiche della spalla – Ho preso una botta al bicipite destro e spero sia solo una contusione, ma andrò comunque in Clinica Mobile per un controllo. Mettendo del ghiaccio e qualche medicinale infiammatorio spero che non mi dia problemi domani in gara".

Le cadute però, oltre al fisico, intaccano anche il morale dei piloti.

"Quella di stamattina non era niente di che, mentre quella di oggi pomeriggio è stata un po’ strana, non capisco esattamente cosa sia  successo. Ovviamente non ci voleva; stasera guarderemo i dati per capire. È un momento difficile e sono deluso perché mi aspettavo di fare bene qui ad Imola, adesso che ero a posto fisicamente. Non sara’ facile domani, ma faro’ tutto il possibile".

Di umore opposto Badovini, arrivato ad Imola senza fare proclami salvo trovarsi nel ruolo di leader indiscusso della Casa di Borgo Panigale.

"Sono contento perche’ abbiamo fatto una buona crescita durante tutto il weekend – ha dichiarato l'italiano – Abbiamo un gran passo e finalmente siamo riusciti a fare la Q3. E’ un peccato solo che io abbia sprecato  la seconda gomma da qualifica nella seconda fase, perché avremmo potuto fare meglio. Teniamo duro per domani, sara’ sicuramente una bella domenica".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti