Tu sei qui

SBK, Fabrizio: finalmente veloce su Aprilia

"Ho guida unica, che fa impazzire i tecnici, ma ora ho trovato la fiducia all'anteriore"

Nonostante la sua indole spensierata, era da tempo che non si vedeva un sorriso del genere sul volto di Michel Fabrizio. Dopo un esordio entusiasmante a Phillip Island, il romano aveva faticato a ripetere i risultati con l'Aprilia, attirando su di sé non poche critiche viste le quotazioni della RSV4 nel campionato costruttori. Critiche incassate, da vero gladiatore romano, come una motivazione in più.

"Quella di oggi si può definire come la mia migliore giornata dai tempi dell'Australia, anche se pure in Portogallo ero partito bene – ha detto il pilota del team Red Devils – Siamo stati costanti in entrambi i turni, trovando un buon ritmo anche con una gomma usata di 15 giri. Con la morbida andiamo forte, e dovremmo riuscire a usarla anche sulla distanza di gara".

A cosa è dovuto questo passo in avanti?

"Ho ritrovato la confidenza con l'anteriore che mi mancava da Phillip Island. A Portimao già avevamo trovato un buon compromesso, e qui abbiamo azzeccato le regolazioni fin dall'inizio. Ora dobbiamo lavorare per assicurarci che il problema non si ripresenti nelle gare successive".

La RSV4 però è stata fin qui la moto più completa…

"È sicuramente una moto che va forte, un ottimo pacchetto. Su quattro piloti che l'hanno a disposizione, tre vanno sempre forte. Mancavo io, forse anche perché ho una guida diversa, particolare…"

In che senso?

"Un mio ex-tecnico delle sospensioni mi diceva sempre 'freni come un maiale'. Anche in Ducati all'inizio siamo diventati matti per regolare la moto come piace a me, poi ho fatto 18 podi consecutivi e terzo nel mondiale. Non voglio fermarmi adesso".

Che aspettative hai per i prossimi giorni?

"Resto concentrato sulla Superpole di domani. Voglio partire davanti perché vorrebbe dire che sono in grado di stare coi primi. E quando ne hai la certezza, la gara viene da sé".

Fuori dalla pista, il romano è molto impegnato nel sociale, con diverse iniziative a favore dell'infanzia in difficoltà. L'ultima in ordine di tempo è la messa all'asta (fissata per martedì prossimo) di tre caschi per aiutare i bambini a ricevere cure staminali. Per informazioni cliccate QUI.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti