Tu sei qui

SBK Imola: Sykes beffa Giugliano

FP1: chiudono la Top 5 Rea, Melandri e Guintoli. Solo 12º Laverty, Haga a quasi 5''

La supremazia di Tom Sykes sul giro lanciato sembrava, per una volta, essere destinata a crollare sotto i colpi dei rivali. Prima Rea (+ 0.264) e poi Giugliano (+ 0.072) avevano provato l'affondo decisivo nei minuti finali della prima sessione di prove libere della SBK a Imola, ma il britannico su Kawasaki è riuscito a siglare un 1'48.409 che gli è valso il miglior tempo anche se ancora lontano dal best lap (risalente al 2012, sempre di sua appartenenza) di 1'46.748.

Giugliano e Rea sono stati gli unici in grado di contenere il distacco entro il mezzo secondo. In quarta posizione provvisoria (+ 0.568), Melandri è comunque partito con il piede giusto su uno dei pochi circuiti in calendario dove non è mai salito a podio con le derivate di serie.

Solo 36 millesimi racchiudono Fabrizio (sesto a 846 millesimi, una buona metà dei quali accumulati nell'ultimo settore), Haslam (finalmente in grado di guidare dopo l'infortunio alla gamba sostenuto ad Assen), Badovini (migliore su Panigale, che monta un nuovo forcellone) e Checa.

Chiude la Top 10 Camier (+ 1.059) davanti a Baz e Laverty, quest'ultimo insolitamente in difficoltà (+ 1.125) così come Davies (+ 1.334). Da menzionare il, fin qui, tutt'altro che trionfale ritorno alle competizioni di Haga, diciassettesimo sulla BMW del team Grillini e staccato di quasi cinque secondi.

Alle 15.30 la prima sessione di qualifiche. Il meteo, nonostante la pioggia incessante nella notte ed i nuvoloni mattutini, sembra reggere. I tempi:

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti