Tu sei qui

MotoGP: tegola per Yamaha, Lorenzo KO

FP2 "wet": Marquez il più veloce, poi Rossi e Pedrosa. Clavicola fratturata per Jorge

Il secondo turno di prove libere della MotoGP si è svolto interamente sul bagnato. Condizioni al limite sotto la pioggia fitta, che ha mietuto una vittima illustre: Jorge Lorenzo, caduto rovinosamente alla curva 13, la Hoge Heide: il primo bollettino medico parla di frattura alla clavicola sinistra, mentre pare scongiurato il pericolo di una frattura al polso. Lo spagnolo sarà operato domani dal Dottor Mir, e salterà così il GP di sabato. Un video della caduta è disponibile QUI. Per maggiori informazioni sull'infortunio, invece, leggete QUI.

Dopo aver inizialmente lasciato la gloria alle CRT, i piloti su prototipi puri si sono scatenati negli ultimi minuti. Prima Crutchlow, poi Rossi e Bradl hanno provato a scalare la vetta ed aggiudicarsi la cattedra dell'Università della Moto, ma è stato l'apprendista Marc Marquez a dare una lezione a tutti. Il rookie spagnolo ha fermato il cronometro sul 1'47.617 con un ultimo passaggio fulmineo che dimostra, semmai ce ne fosse ancora bisogno, la sua incredibile capacità di apprendimento.

Alle spalle del pilota Honda, il suo "maestro" (almeno dal punto di vista spirituale) Valentino Rossi, staccato di 0.252 ed unica Yamaha nelle prime cinque posizioni anche a causa della caduta del compagno e del settimo posto di Crutchlow (+ 1.144), a lungo tra i primi ma protagonista di un "lungo" che gli ha consigliato cautela prima della bandiera a scacchi.

Alle spalle del "Dottore", sempre competitivo sul bagnato, ci sono Dani Pedrosa (+ 0.623) e Stefan Bradl (+ 0.977), mentre Andrea Dovizioso e Nicky Hayden hanno fatto registrare un tempo identico in sella alla Ducati, comunque staccati di oltre un secondo (+ 1.065), rispettivamente in quinta e sesta posizione.

Notevole l'ottavo tempo di Danilo Petrucci, primo su CRT (+ 1.414) davanti a Hernandez, Laverty e Corti. Problemi invece per Espargaró, portato al centro medico per controlli al polso dopo una caduta. I tempi (tutti più alti che nella FP1):






























Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti