Tu sei qui

MotoGP, Pedrosa e Marquez si godono il presente

La coppia Honda ad Assen con "maggior confidenza" sulla moto attuale dopo i test

La MotoGP sfreccia incessante, senza un attimo di respiro, in direzione Assen. Nell'ex "Università" divenuta "Cattedrale", la Honda avrebbe potuto addirittura portare in pista "il futuro", la RC213V in versione 2014 provata ad Aragon nei test privati della scorsa settimana, ma alla fine i piloti hanno optato per la moto attuale, che tanto male poi non va: Pedrosa comanda il campionato con 123 punti, Marquez è terzo a 93.

"Nei test della nuova moto prototipo, Dani, Marc e Bradl hanno offerto commenti simili riguardo gli aspetti positivi e negativi, che è importante per portare avanti lo sviluppo – ha detto il vice-presidente HRC Shuhei Nakamoto Ad Aragon, poi, Dani e Marc hanno fatto un passo avanti nella messa a punto della moto attuale. Di fatto sono molto contenti del pacchetto a disposizione, cosa che non ci mette alcuna fretta di portare in pista la moto nuova. Lo sviluppo continuerà come previsto: le prossime prove con la moto 2014 saranno dopo il GP di Misano e Valencia".

In effetti non sembra preoccupato Dani Pedrosa, autore del proprio miglior inizio campionato di sempre in classe regina, dove ha raccolto cinque podi consecutivi dopo il quarto posto alla gara d'esordio, tra cui due vittorie.

"A Barcellona ho fatto una buona gara, raccogliendo venti punti importanti che mi hanno permesso di continuare a guidare la classifica – ha detto il pilota di Sabadell – Ad Assen ho vinto la mia prima gara nel mondiale, è un posto speciale per me. Il tempo è solitamente incerto, quindi sarà importante avere turni asciutti al venerdì per trovare un assetto competitivo. La chiave sarà la fiducia con le gomme a causa delle tante curve veloci. Spero di mantenere aperta la striscia positiva".

Stesso discorso per Marc Marquez, fin qui autore di un ottimo inizio di stagione e sempre più a suo agio sulla MotoGP di Tokyo.

"Ho avuto un week-end difficile a Barcellona ma in gara, stando dietro a Dani, ho imparato molto – ha dichiarato il rookie, che ad Assen ha realizzato tre vittorie consecutive nelle classi minori Il test ad Aragon è stato molto utile, ho risolto i problemi riscontrati negli ultimi GP ed ho preso maggior confidenza con la moto. Assen mi piace, e spero che il meteo sia clemente perché non vedo l'ora di affrontarlo su una MotoGP".

GUARDA IL VIDEO

 


 

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti