Tu sei qui

News Prodotto, Yamaha YZF: le novità cross di Iwata

La più importante novità è l'avvicinamento tra le due cilindrate

Parlare di Yamaha Racing, nell'immaginario comune, fa venire in mente principalmente le gesta di Jorge Lorenzo e Valentino Rossi in Motogp. In realtà, a ben vedere lo sport che porta il feedback più diretto tra competizioni e prodotto, negli ultimi tempi, è il cross e Iwata negli ultimi quindici anni è stata grande protagonista del motocross. Basti pensare ai diciassette titoli conquistati con i vari Bartolini, Stephan Everts fino al ritiro, Tony Cairoli, David Philippaerts nel mondiale, o Chad Reed nel Supercross, così come, negli anni passati, James Bubba Stewart, protagonista con il team Yamaha San Manuel. I tre diapason infatti, nel lontano 1999, avevano rivoluzionato il mondo dell'off-road con la YZ400 4 tempi, continuando poi la loro evoluzione fino al giorno d'oggi con le nuovissime YZ250F e YZ450F.


La novità più grande, di questi nuovi modelli m.y 2014, è un avvicinamento tra le due cilindrate: Yamaha YZF250 e Yamaha YZF450 condividono infatti la stessa piattaforma e la medesima dotazione tecnologica; entrambi i modelli sono dotati infatti del rivoluzionario motore rovesciato, con un nuovo scarico che disegna una serpentina a partire dalla testa del cilindro, caratteristiche queste che si plasmano intorno ad un design minimalista ma comunque innovativo.


Capitolo motori: il cuore delle YZ-F del 2014 non è cambiato di molto ma comunque non sono mancati alcuni miglioramenti: l'erogazione della potenza ha ricevuto un affinamento per renderla più costante a tutti i regimi e,conseguentemente per essere più gestibile. Entrambi i motori hanno l’iniezione elettronica e puntano sulla riposta immediata, e grintosa distesa tra bassi, medi e alti regimi. La versione da 250cc, la YZ250F presenta un motore molto simile a quello della sorellona da MX-1, ma il nuovo assetto ha comportato anche componenti speciali ed esclusivi: nuova la testa del cilindro, nuovo il pistone così come i condotti di aspirazione e lo scarico; rinnovati anche la distribuzione, la fasatura, ed il basamento più leggero.


Analizzando più a fondo anche il motore 450, notiamo anche qui ulteriori innovazioni, che puntano sempre ad una maggiore e miglior gestione dell'erogazione: nuova la centralina e nuovi i rapporti, che regalano una coppia tutta da sfruttare nelle marce basse, con una spinta eccezionale dalla terza in su.

I condotti di aspirazione e scarico sono stati rivisti, cosi come il profilo delle camme e i rapporti del cambio. Su entrambi i modelli inoltre, con l’accessorio “MX Power Tuner”, si può impostare rapidamente la mappatura della centralina più adatta ai diversi terreni o allo stile di guida del pilota.


Yamaha ha deciso di rivedere anche il telaio: doppio trave idroformato che contribuisce alla precisione della guida, realizzato con dieci diverse tipologie di componenti forgiati, stampati ed estrusi in alluminio. Anche in questo caso si è puntato su un lavoro di alleggerimento generale, ottenuto riducendo le dimensioni del carter motore, con un impianto di lubrificazione a carter umido, e con una pompa carburante compatta. E' comunque da sottolineare la "comunione telaistica" dei due modelli.


Tra gli interventi per centralizzare le masse di YZ250F ed YZ450F si è lavorato sullo scarico, sul serbatoio, che è stato ribassato e aumentato nella portata di un litro. A livello di sospensioni, ecco la già collaudata forcella a steli rovesciati con camere separate per olio e aria, con nuove molle ed un mozzo rinnovato della ruota anteriore, maggiorato a 22 mm. La piastra superiore di sterzo, più rigida, aumenta l’agilità e la tenuta in fuoristrada di YZ250F ed YZ450F, mentre la nuova molla dell’ammortizzatore posteriore ha un effetto di assorbimento progressivo. La 250cc adotta ora un nuovo cambio, più robusto, che lavora in armonia con la frizione, più morbida. Un obiettivo voluto infatti, è stato l'aumento della fluidità del cambio stesso.

Prezzi ancora da scoprire, la nuova Yamaha YZ450F sarà disponibile dal prossimo mese di luglio, mentre per la sorella minore da 250cc, bisognerà attendere settembre. Noi vi lasciamo ai video ufficiali dei nuovi modelli di Iwata. Buona visione!

 

YAMAHA YZ250F

 



YAMAHA YZ450F

{youtube}UwV0F_N0o6Y|500|350|true{/youtube}

 


Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti