Tu sei qui

SBK, Checa: "Un po' di luce, finalmente"

La spalla dello spagnolo migliora e da Imola sarà rimosso l'air restrictor della Ducati

Lentamente il dolore alla spalla si comincia a far sentire ma Carlos Checa sembra sentirlo poco. La soddisfazione per aver colto due buoni risultati - considerando le gare precedenti... - è visibile sul volto dello spagnolo.

"Finalmente un po' di luce! - ci ha detto Carlos - Sono soddisfatto perché un risultato come questo (nono e sesto - ndr) è importante perché su questo progetto sono coinvolte moltissime persone. Ci voleva per il morale: ne avevamo bisogno tutti, io per primo".

- Sei più soddisfatto per la tua condizione fisica o per la moto?

"La moto sta migliorando e io con la moto. Dobbiamo fare piccoli passi possibili, oggi ne abbiamo fatti 1 o 2".

- Con quali obiettivi eri venuto a Portimao?

"Il primo era di vedere finalmente stabilizzate le mie condizioni fisiche e devo dire che la situazione della spalla è decisamente buona. Mi ha dato fastidio nel finale di gara 2 ma ero concentrato al massimo e l'ho sentito pochissimo. Ed importante è stato che non ho usato antidolorifici durante il week end salvo una pasticca prima di gara 2. L'altro era quello di migliorare la moto. Anche qui abbiamo fatto un grande lavoro e ora partendo da qui possiamo portarci ancora più avanti".

Ed ad aumentare la fiducia è arrivata la notizia che l'air restrictor sarà rimosso dalla Ducati a partire dalla gara di Imola.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti