Tu sei qui

SBK, Melandri: "Guintoli mi ha impegnato"

Marco sorpreso dalla determinazione del francese. Sfumata ancora la doppietta

Sta inseguendo dal suo arrivo in Superbike la doppietta ma Marco Melandri dovrà rimandare ancora l'appuntamento con il doppio gradino più alto del podio.

- Non riesci a centrare questa benedetta doppietta!

"Non solo non ce la faccio ma non riesco nemmeno a fare un week end normale!"

- Questa volta non per colpa tua, però o per merito di altri...

"Purtroppo in gara 2 dal secondo giro ho avvertito una forte vibrazione sulla ruota posteriore e dal terzo ho perso progressivamente grip, forse per una gomma difettosa. La situazione è andata peggiorando ed ho cercato di portare a casa qualcosa. Ho tentato di tenere dietro Fabrizio per un paio di giri poi, però, mi ha passato. Ed alla fine mi ha superato all'esterno addirittura Neukirchner...."

Lo dice, però con il sorriso sulle labbra e questo potrebbe dimostrare che la vittoria in gara 1 lo ha gratificato.

"In gara 1 è andata bene ma era una gara difficile. Soffriamo sempre un po'  nella prima parte della gara, poi quando le gomme vanno un po' giù, la moto sembra più equilibrata soprattutto nel posteriore. La moto era nervosa in ingresso ma guidabile".

- Tu avevi sicuramente voglia di vincere ma di aspettavi un Guintoli così determinato?

"Sinceramente no. Questa volta a tre giri dalla fine Sylvain è diventato tignosissimo soprattutto nella curva cinque. Ho frenato fortissimo e sono rimasto davanti. Avevo timore anche dell'ultima curva ma sono riuscito ad uscire forte ed ho vinto anche se per poco".

- Hai preso anche qualche rischio...

"Ho allargato perché Sykes si è infilato: o lo prendevo o mollavo i freni... e ho scelto la seconda..."

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti