Tu sei qui

SBK, Melandri: "Non troviamo la soluzione"

Il distacco ridotto dai primi non tranquillizza il ravennate

Al di là dei sette decimi che lo dividono da Sykes dopo la Superpole, quello che forse conta maggiormente per Marco Melandri sono i tre decimi di distacco da Rea dopo le qualifiche: "Il gap dai primi non è molto grande - ci ha detto il ravennate - e anche la Superpole è stata discreta..."

- Ma non sembri soddisfatto...

"Non sono molto contento perché non sono riuscito a trovare il giusto feeling con la moto in questi due giorni di prove. Siamo migliorati davanti ma abbiamo peggiorato dietro e non siamo riusciti a chiudere il cerchio".

- Questo ti preoccupa anche per la gara?

"Siamo in difficoltà perché ho la moto sbilanciata. La pista qui è rovinata e noi paghiamo molto il fondo sconnesso."

- Non hai avuto problemi di chattering questa volta?

"In due giorni di prove non abbiamo avuto chattering e questo è importante. Spero che anche domani sia così. La gara è lunga e vedrò di fare del mio meglio".

- Volevi la prima fila?

"Ho fatto il mio miglior giro possibile non pensando alla posizione in griglia. La quarta casella non è male. Importante sarà partire bene".

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti