Tu sei qui

Rea, Laverty e Sykes in un decimo!

Il pilota della Honda conferma la sua preferenza per Portimao. Giugliano 5°

L'aria di Portimao fa bene a Jonathan Rea. Il pilota del team Honda, dopo aver realizzato il terzo tempo nelle libere del mattino, nelle qualifiche del pomeriggio ha staccato il miglior crono precedendo di 52/1000 Eugene Laverty e di 97/1000 Tom Sykes. Rea su questa pista è salito ben sei volte sul podio in dieci gare disputate e sicuramente sarà un protagonista delle gare di domenica.

Anche Laverty si trova a suo agio in Portogallo (ha vinto gara 2 lo scorso anno) e il secondo tempo ne è la prova. Sylvain Guintoli, leader provvisorio del mondiale, non è lontano - meno di quattro decimi dal leader - e certamente domani proverà a migliorare la propria posizione.

Lo stesso proverà a fare Davide Giugliano, quinto tempo, che ha spinto subito forte e il cronometro lo ha premiato se è riuscito a mettersi alle spalle le due BMW di Melandri e Davies.

Ottavo tempo per Carlos Checa che sembra in buone condizioni fisiche dopo alcune cure mirate. Per Badovini con l'altra Panigale Alstare undicesimo tempo.

Uniche cadute della sessione quelle di Jules Cluzel (Suzuki) e Federico Sandi (Kawasaki), entrambe senza conseguenze.

Sfortunatissimo Michel Fabrizio che nelle libere del mattino aveva realizzato il secondo tempo alle spalle di Sykes e che nelle qualifiche del pomeriggio è stato fermato per due volte da problemi tecnici tanto che non ha coperto nemmeno un giro! Domattina dovrà recuperare il tempo perduto sin dalle qualifiche anche se non dovrebbe avere problemi ad entrare nella Superpole.

Gli altri italiani: 16° Iannuzzo, 17° Sandi e 18° il rientrante Ivan Clementi.

SBK venerdì

Articoli che potrebbero interessarti