Tu sei qui

Portimão: partenza lanciata di Sykes

SBK: il britannico guida 11 piloti in sette decimi. Migliora Checa sulla Panigale

Mentre Biaggi prova la Ducati MotoGP al Mugello, i suoi ex-colleghi della SBK sono scesi in pista a Portimão per una prima sessione di prove libere. Tanto per cambiare, il più veloce è stato Tom Sykes. L'uomo del momento, reduce da una doppietta a Donington, ha fermato il cronometro sul 1'44'241 pochi istanti prima della bandiera a scacchi, ribadendo una volta di più lo stato di forma suo (è a -4 dalla vetta in campionato) e della Kawasaki tra i saliscendi del tracciato portoghese.

In realtà la differenza fatta dal britannico è per ora infinitesimale. I primi undici piloti sono racchiusi in sette decimi, ed un redivivo Fabrizio , in seconda posizione provvisoria, è staccato di soli 87 millesimi.

Come il romano, anche Rea (+ 0.212) e Davies (+ 0.221) hanno trovato l'acuto sul filo di lana, mentre Marco Melandri (5º a + 0.271) ha dominato la classifica provvisoria praticamente per l'intera sessione. Una quantomai necessaria iniezione di fiducia per il ravennate, che conferma il lavoro portato avanti nei test – seppur inficiati dal maltempo – di Aragon della scorsa settimana.

In sesta e settima posizione ci sono le Aprilia ufficiali di Guintoli (+ 0.428) e Laverty (+ 0.432), entrambi in grado di trovare con facilità il tempo e, probabilmente, con qualche asso nella manica da giocare in qualifica domani. Chiudono la Top 10 Baz, Giugliano e Camier, mentre è undicesimo il rientrante Carlos Checa su Ducati. Lo spagnolo, ancora non al 100% dopo l'infortunio alla spalla, non ha smosso la classifica rispetto alle gare precedenti, ma ha chiuso a + 0.781, migliorando significativamente rispetto ai distacchi accusati negli scorsi appuntamenti.

I tempi:

Articoli che potrebbero interessarti