Tu sei qui

La SBK cambia le regole dal 2014

Accordo tra Dorna e MSMA: tetto ai prezzi e motori contingentati. A breve la bozza

Dopo una lunga e delicata trattativa che ha coinvolto l'organizzazione (passata in mano alla Dorna da quest'anno) e le squadre partecipanti (riunite nell'organo della MSMA), il campionato Superbike ha raggiunto, con il benestare della FIM, un accordo sul nuovo regolamento. A partire dal 2014, il massimo campionato delle derivate inizierà una nuova era, principalmente nel nome della riduzione dei costi: una significativa riduzione del prezzo di moto e componenti (sospensioni, freni, cambio) e motori contingentati saranno i due pilastri sui quali si reggerà la politica, da attuare in tre fasi di cui questa non rappresenta che la prima.

Per favorire lo spettacolo, ogni costruttore si è anche impegnato a schierare in griglia un numero minimo di moto con lo stesso livello di elaborazione.

"Una bozza delle nuove regole tecniche verrà diffusa a breve", recita il comunicato inviato dall'organizzazione. Il quadro generale è chiaro, non resta che delinearne i contorni. Nel frattempo, a Portimao si corre al gran completo. Restate collegati.

Articoli che potrebbero interessarti