Tu sei qui

News Prodotto, Moto3: l'Italia lavora sulla ciclistica

Test Mugello: Viñales il più veloce, Tonucci migliore italiano, settimo

Dopo la Moto2, la classe cadetta ha approfittato di una giornata di test al Mugello per provare aggiornamenti e mettere a punto i dettagli in vista del round di Barcellona, con qualche novità tecnica in più rispetto alla classe intermedia.

Per quanto riguarda i nostri piloti, il Team Italia ha provato un nuovo forcellone, Tonucci qualche modifica di telaio, il team Gresini aggiornamenti di ciclistica. Per ora, tuttavia, le migliorie non si sono tradotte in un miglioramento cronometrico. Il più veloce degli azzurri è stato Tonucci, autore del settimo tempo ma staccato di 1.220. Nono Antonelli, il migliore dei nostri in gara con il settimo posto, a + 1.710.

"È stato un test positivo, con molte prove di assetti e ciclistica, visto che al livello di motore non possiamo battere la concorrenza – ha detto il pilota del team Gresini Ho sempre girato da solo, senza cercare scie per fare il tempo, per cercare di adattarmi alla moto e sfruttarla al meglio del suo 'vero' potenziale. Forse avrei potuto essere un secondo più rapido, ma il mio obiettivo era innanzitutto mettere a punto la ciclistica per sopperire alla minor potenza del motore".

Più marcati i distacchi per gli altri nostri portacolori: quindicesimo tempo per Fenati (+ 2.220), sedicesimo per Baldassarri (+ 2.273) che ieri aveva provato anche la Moto2, diciottesimo Bagnaia (+ 2.465) davanti a Rinaldi su Mahindra (+ 2.903) che ha preso il posto dell'infortunato Vazquez. Ad eccezione di Fenati, tutti gli italiani sono riusciti a migliorarsi nel pomeriggio.

"Abbiamo cercato di rimuovere definitivamente le problematiche riscontrate in questo inizio campionato – ha detto il coordinatore tecnico del Team Italia Roberto LocatelliSenza guardare al cronometro, ma per 'sgrossare' i problemi che abbiamo evidenziato in gara. Abbiamo provato un nuovo forcellone insieme agli altri clienti FTR, ma non la versione definitiva: aspettiamo un'altra evoluzione".

Il miglior tempo è stato appannaggio di Viñales, autore di un 1'57.889 comunque di due decimi più alto del tempo della pole position fatta registrare sabato scorso da Folger, oggi secondo a + 0.279. Al vertice si registra il solito dominio di KTM, con Marquez, Rins e Salom in rapida successione a completare la Top 5. La squadra austriaca si è dedicata a prove comparative tra il telaio in uso ed una versione "evo", oltre a nuove mappature e geometrie.

Distacchi sensibilmente più grandi per gli inseguitori, con Oliveira in sesta posizione su Mahindra intento a provare modifiche di telaio, motore e ciclistica a + 1.219.

I tempi:

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti