Tu sei qui

MotoGP: Crutchlow guida gli outsider

BEST OF THE REST: Cal e Bradl vogliono sorprendere. De Angelis: "pronto al riscatto"

Con un sussulto di orgoglio, Pedrosa ha negato a Lorenzo la gloria della pole position al Mugello. Ma non saranno solo i due spagnoli a contendersi la vittoria domani. Oltre a Dovizioso e Rossi, un nutrito gruppo di piloti con il coltello tra i denti tenterà di prendersi la corona del feudo toscano. Tra questi, Cal Crutchlow (4º in griglia) non ha lasciato che una caduta nella Q2 gli impedisse di essere il più veloce su moto satellite.

"È stata un'altra qualifica avvincente, dopo la caduta non mi posso di certo lamentare del quarto posto, ho mancato la prima fila di soli 4 millesimi – ha detto il britannico – Onestamente ho fatto fatica in ogni turno. Nonostante sia il mio terzo GP su questa pista, ancora non mi sento completamente a mio agio, quindi essere vicino ai primi con un buon passo mi dà fiducia per la gara".

Il pilota dagli occhi spiritati ha le idee chiare su dove concentrarsi.

"Devo ancora migliorare nel primo settore. Quello era il mio punto debole, quindi dobbiamo ancora lavorare".

Ha mancato di poco il titolo di "Best of the Rest" Stefan Bradl, fin qui in gran forma sul tracciato italiano dopo le numerose cadute nei GP precedenti, solo un decimo più lento di Crutchlow.

"La quinta posizione è un risultato importante per noi, e sono contento di questo risultato – ha detto il pilota del team LCROggi tutti i piloti Honda sono migliorati in termini di passo grazie alle temperature più alte dell'asfalto. La qualifica è stata difficile perché ho dovuto aspettare fino all'ultimo per tentare il giro veloce. Domani posso fare il mio primo podio, non vedo l'ora di correre".

Non è altrettanto sereno Nicky Hayden, che dopo sprazzi di brillantezza si è visto relegato in ottava posizione (+ 0.849) in qualifica, surclassato dal compagno Dovizioso in prima fila.

"Oggi non è andata come speravo e non sono affatto contento del ottavo posto – ha detto "Kentucky Kid" – L’anno scorso sono stato quasi mezzo secondo più veloce nelle qualifiche, e anche nei test di un mese fa andavo più forte. Semplicemente non sono stato in grado di trovare il grip necessario per far girare bene la mia Desmosedici in curva. Nelle qualifiche la GP13 è migliorata molto, ma non è stato sufficiente per aiutarmi a partire nelle prime due file. Vedremo di inventarci qualcosa nel warm-up di domani per ottenere un buon risultato in gara".

Dolce amaro anche il decimo posto di Michele Pirro, sulla Ducati laboratorio. "Sono contento di essere entrato direttamente nella Q2 - ha detto - è stato come fare una gara al sabato. Però non sono riuscito a sfruttare tutto il potenziale della gomma nuova, come ha fatto Dovizioso. Biosgna cambiare lo stile di guida per riuscirci. Ma in tutti i turni sono stato abbastanza veloce e costante e rispetto a Jerez sia io che la moto abbiamo fatto un passo avanti, è importante sia per me che per la Ducati, i ragazzi se lo meritano. Fatico ancora un po' nel secondo e nel quarto settore, nelle curve in discesa avverto del chattering. Se mi chiederanno di sostituire Spies nelle prossime gara spero di potere usare ancora questa moto. E' complicato usarne una per i test e un'altra in gara, si rischia di andare nel pallone".

In Moto2 è stato il capo-classifica Scott Redding ad aggiudicarsi la prima piazza, ma l'equilibrio regna sovrano in termini di distacchi, ed il sammarinese Alex De Angelis si candida di diritto ad una lotta al vertice.

"Fino ad ora sono abbastanza soddisfatto del weekend: siamo veloci anche con le gomme usate, ma soffriamo qualche piccolo problema con la velocità di punta – ha detto l'alfiere del team Forward Su questa pista domani servirà avere una spinta in più quindi lavoreremo su questo aspetto. Il feeling con la moto è buono e spero che i tecnici riescano a darmi ancora qualche aiuto. Siamo in tanti in pochi decimi e qualche piccola modifica può dare i suoi frutti. L’obiettivo è fare la migliore gara della stagione e ripartire alla grande".

Articoli che potrebbero interessarti