Tu sei qui

Suppo: Marquez? Bravo e fortunato

"È stato pronto a buttarsi dalla moto prima del muro. Mai vista una caduta del genere"

Marc Marquez è stato protagonista involontario del secondo turno di prove libere della MotoGP al Mugello. In sesta piena sul rettilineo d'arrivo, ad oltre 300 km/h di velocità, lo spagnolo ha accusato una lieve incertezza al momento della staccata prima della curva San Donato, non riuscendo ad evitare l'uscita sulla striscia d'erba sul lato sinistro della pista, che costeggia il muro di protezione.

L'impatto non è stato ripreso dalle telecamere, ma Marquez è scivolato per oltre cento metri nella via di fuga prima di essere trasportato al centro medico in barella, visibilmente dolorante. Gli esami hanno escluso fratture o commozioni cerebrali, solo qualche escoriazione e tanta paura per l'esordiente che, suo malgrado, si è trovato nel posto peggiore per toccare con mano la pericolosità di una MotoGP.

"Dobbiamo ringraziare il cielo che Marc, nonostante una caduta del genere, stia bene – ha detto il team manager Livio SuppoHa il mento gonfio ma niente di rotto, sia la mandibola che i denti sono a posto".

Stando alla ricostruzione dell'incidente, Marquez è riuscito comunque a metterci una buona dose di virtuosismo.

"È stato bravo lui a buttarsi dalla moto quando ha capito che sarebbe andato a sbattere contro il muro – è l'analisi di Suppo – Marc ha perso un attimo l'anteriore dopo lo scollinamento e quando l'ha ripreso era troppo tardi. È riuscito a lasciarsi andare prima di urtare contro il muro, ma a quella velocità, circa 300 km/h, non è mai una scelta facile".

Resta da capire, a livello psicologico, che impatto possa avere l'incidente sulla fiducia e sfrontatezza del giovane spagnolo.

"Accadde un incidente simile anche a Nakano nel 2004, che scivolò fortunatamente senza incontrare ostacoli. Altre cadute del genere non ne ricordo. Marc al centro medico parlava tranquillamente coi dottori, sembrava a posto. Aspettiamo di sentire da lui come starà stasera e domattina, ma penso che correrà".

Articoli che potrebbero interessarti