Tu sei qui

FOTO: De Puniet con la Suzuki a Motegi

Primo test con la MotoGP di Hamamatsu per Randy, Davide Brivio ai box

C’è stato un certo traffico sulla pista di Motegi la scorsa settimana, ma soprattutto un ricco anticipo della stagione 2014. Sulla pista di proprietà della Honda, non ha girato solo la Production Racer di Tokyo ma anche la nuova MotoGP di Suzuki guidata da Randy De Puniet, come dimostrano le immagini qui a fianco (del fotografo Shigeo Kibiki, fonte motogp.com). Il francese era infatti partito alla volta del Giappone il lunedì successivo al Gran Premio di Le Mans, con tuta e casco nel bagaglio.

La nuova Suzuki MotoGP ai box (foto di Shigeo Kibiki)Suzuki ha scelto infatti Randy (ultimo ad avere guidato la MotoGP di Hamamatsu nei test di Valencia di due anni fa) per il collaudo del prototipo. La prima presa di contatto è avvenuta in Giappone giovedì e venerdì scorsi, mentre il 17 giugno il transalpino la porterà in pista a Barcellona insieme ai futuri avversari.

Il programma di test è comunque fitto e infatti, il giorno dopo la Suzuki si trasferirà ad Aragon per continuare il lavoro insieme a Honda e Yamaha.

Randy De Puniet sulla Suzuki MotoGP (foto di Shigeo Kibiki)A guidare il team, come avevamo già annunciato, sarà Davide Brivio che, come rivela lo spagnolo Motociclismo era presente a Motegi con addosso già i colori Suzuki. Per quanto riguarda la moto, una quattro cilindri in linea e non più a V come la precedente, l’esterno rivela poco e non appare troppo dissimile da quanto visto nelle immagini che sono girate negli ultimi anni. Niente soluzioni tecniche rivoluzionarie, con un ‘classico’ telaio perimetrale in alluminio e forcellone con capriata di irrigidimento inferiore che stupisce per cura e finiture.

Speedweek ha anche pubblicato i tempi ufficiosi della giornata. Randy De Puniet sarebbe stato il più veloce con un miglior crono di 1'47", identico a quello del collaudatore Honda Takumi Takahashi, più lento l'altro tester sulla Production Racer Kousuke Akiyoshi (1'47"93). Per avere un confronto, lo scorso anno Jorge Lorenzo aveva ottenuto la pole position del GP con il tempo di 1'44"969, mentre De Puniet con la Art aveva fermato il cronometro a 1'47"581. Nella stessa occasione, il collaudatore Yamaha Nakasuga aveva girato in 1'46"780.

Articoli che potrebbero interessarti