Tu sei qui

News Prodotto, Polini Cup: gare decise al fotofinish

Ad Airola il secondo appuntamento stagionale baciato dal sole

Dopo l'incessante pioggia del sabato, il sole ha illuminato la domenica di gare sul circuito di Airola, teatro campano della seconda gara stagionale della Polini Italian Cup. Gli scooter iscritti alle sei categorie hanno avuto come unico disturbo il forte vento, che ha causato qualche scivolata e numerosi errori, ma per fortuna lo spettacolo non è mancato, anzi, è stato di primissimo livello con parecchi duelli risolti al fotofinish e 12 gare da 10 giri davvero emozionanti.

70 Evolution Open  - La classe regina del campionato porta di nuovo in pista la sfida fra Matteo Tiraferri, campione in carica, e Filippo Corsi, suo compagno e rivale più quotato. In Gara 1 i due fanno il vuoto e si scambiano le posizioni più volte in una lotta davvero emozionante. Il traguardo si decide al fotofinish: Corsi batte sulla linea il compagno per soli 7 millesimi e Niccolò Castellini completa il podio, arrivando ben 8 secondi più tardi. La seconda manche sembra una fotocopia della prima, ma la svolta arriva al sesto giro quando Filippo Corsi scivola ed è costretto ad abbandonare la lotta per la vittoria. Finale solitario per Tiraferri e secondo posto per Corsi, terzo Giuseppe Longo.

94 Big Open - La pole position degli scooter di "grosso calibro" è per l'ufficiale Julien Vitali, ma il gruppo di testa rimane compatto fino all'ultimo giro, con i protagonisti delle prove in continua bagarre. Al termine dei 10 giri è Simone Bartolini ad avere la meglio per un solo decimo su Julien Vitali. Rocco Ripepi è leggermente staccato in terza posizione. In Gara2 i protagonisti sono gli stessi e all'ultima staccata Ripepi si porta in testa, ma non riuscendo a chiudere la traiettoria in uscita deve cedere il primo posto a Bartolini che torna a casa con l'en plain, secondo posto a Julien Vitali e terzo Ripepi.

Vespa 135 Classic - Le Vespa ospitano una guest star per la gara di Airola: Filippo Corsi, pilota ufficiale Polini già vincitore della 70 Open, corre con la Vespa MDM Racing al posto di Benini ed è protagonista fin dal primo giro, bruciando sullo start il poleman Piacentini. Dopo poche curve, però, Filippo viene sorpassato dal pilota di punta della squadra Duepercento, che prende le distanze e vince staccando Corsi di quasi due secondi. Marco Leaso è terzo. Gara 2, come la prima, è sotto il segno di un irresistibile "Piace" che vince senza fatica, Filippo Corsi e Marco Leaso chiudono un podio fotocopia.

70 Evo Amatori - Luca Zani è l'uomo della qualifica, ma in Gara 1 non è stato fortunato. Scatta bene in Gara1 ma un lungo lo mette fuori gioco, Roberto Pagliaccia prende il comando della corsa fino alla bandiera a scacchi, Niccolò Nuti secondo, terzo Valentino De Santis. Anche in Gara 2 il semaforo favorisce Luca Zani, ma dopo parecchi giri di "studio", Prischi lo supera e il gruppo rimane compatto fino all'arrivo in volata. Alla fine vince Zani con appena 19 millesimi di vantaggio su Prischi. De Santis invece ruba il terzo posto a Pagliaccia nell'ultima curva.

70 Evo Monomarca - La categoria dedicata alle sole preparazioni Polini propone una sfida si fa interessante a metà gara fra Tognarelli e Moroni. L'accesissima bagarre per il podio si completa anche questa volta al fotofinish con Christian Picciallo secondo e Filippo Tognarelli terzo, staccati fra loro di appena 2 centesimi. La seconda gara offre una nuova versione dell'accesa lotta della prima manche. Marco Moroni è leader anche questa volta seguito da Tognarelli, che scivola a pochi giri dalla fine consegnando la doppietta a Marco Moroni, un secondo posto sicuro a Picciallo e il terzo ad Alessandro Fabbri.

Pit Bike - La partenza delle piccole 125 ha visto due gare spettacolari e senza un attimo di respiro. Lo spettacolare duello di testa si risolve all'ultima curva con Camorcia vincitore per appena 83 millesimi su Cuttitta. Il podio viene completato da Fabbri. In Gara 2 Gianluca Cuttitta, Gabriele Camorcia e Alessandro Fabbri sono ancora protagonisti: Camorcia porta a casa una doppietta, Cuttitta doppio secondo posto e Fabbri doppio terzo.

Prossimo appuntamento a Castelletto di Branduzzo fra due settimane, sperando in un clima primaverile!

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti