Tu sei qui

SBK: Sykes lepre e passista

Crescita costante e prima doppietta della carriera a Donington, ora Tom fà paura

Dire che Tom Sykes è stato il protagonista assoluto del fine settimana della Superbike ad Aragon sarebbe un eufemismo. Dinoccolato in abiti civili quanto fluido sulla moto, il britannico ha lasciato le briciole agli avversari aggiudicandosi la pole position (con best lap della pista da 1'27.378), giro record in gara (1'28.074), e due vittorie davanti ai suoi tifosi.

"Corro in SBK da qualche anno e fare la mia prima doppietta davanti al pubblico di casa è un sogno che si avvera – ha detto il pilota Kawasaki Una piccola modifica alla forcella tra Gara 1 e 2 ha fatto una grande differenza, come si vede dal fatto che il mio tempo totale nella seconda manche è stato più rapido nonostante le temperature dell'asfalto fossero aumentate. La ZX-10R va forte, e sono molto motivato".

Comprensibile, ma non scontato per chi lo scorso anno ha perso il mondiale per solo mezzo punto. Forse perché Sykes, al di là di tutto, ama correre ancora più che vincere. Ora però, oltre che il giro secco fulmineo, il britannico sta trovando la regolarità sulla lunga distanza che lo aveva spesso eluso in passato. Basti pensare al ritmo di Gara 2, con 14 giri consecutivi tra l'1'28 alto e l'1'29 basso nella fase centrale.

"Non è stato un fine settimana facile. Nel mondiale sono tutti veloci e competitivi. La mia squadra è ben rodata, lavoriamo duramente ed a stretto contatto, ed ora credo sia sotto gli occhi di tutti che siamo migliorati anche sulla distanza di gara".

Dopo un inizio sottotono in Australia anche a causa di problemi fisici al polso ed alle costole, ad un terzo di campionato la sua candidatura al titolo appare quantomai solida.

"Ho fatto il record della pista ed il giro più veloce in gara, quindi si può dire che abbia fatto bottino pieno. Non avrei potuto chiedere un posto migliore per realizzare la mia prima doppietta. Siamo vicini alla vetta del campionato, ci mancano solo 4 punti. Siamo in una buona posizione, abbiamo un buon assetto di base e ci prepariamo ad andare su piste a noi favorevoli".

Articoli che potrebbero interessarti