Tu sei qui

MotoGP: già in pista la Honda 'low cost'

FOTO. I test la scorsa settimana a Motegi. Nakamoto: "meglio di quanto ci aspettassimo"

La Production Racer di Honda, la moto che verrà venduta ai team indipendenti per la prossima stagione al prezzo ‘politico’ di un milione di euro, ha fatto il suo debutto fra i cordoli. Giovedì e Venerdì scorso i collaudatori della Casa di Tokyo hanno portato il prototipo in pista a Motegi e i risultati sono stati soddisfacenti.

I risultati dei test hanno mostrato più di quanto ci saremmo aspettati, in particolare per le prestazioni – ha commentato il vice presidente esecutivo di HRC Shuhei Nakamoto – Siamo molto soddisfatti a questo punto dello sviluppo e faremo altri annunci fra breve”.

Il manager nipponico ci aveva detto a Le Mans che lo sviluppo sulla nuova moto aveva subito un ritardo, ma sembra che adesso i tecnici Honda vogliano imprimere un accelerata. La foto a fianco mostra una moto molto simile alla RC213V, a cui effettivamente la versione ‘low cost’ si ispira, e per il mometo le carene sono identiche. La PR non potrà però vantare i componenti più pregiati della sorella maggiore, come la distribuzione a valvole pneumatiche e quel gioiello di ingegneria che è il cambio seamless. Le sospensioni saranno fornite da Showa, il cui sviluppo è portato avanti dal team Gresini già dallo scorso anno, mentre i freni saranno Nissin.

Nakamoto aveva detto di non sapere ancora quando vedremo la moto in un test ufficiale, l’obiettivo sono i test di fine campionato a Valencia, ma il debutto potrebbe anche essere rinviato in Malesia, a inizio 2014. Se però i collaudi in Giappone saranno, come sembra, soddisfacenti allora tutto potrebbe essere pronto già per il test spagnolo di novembre.

Anche perché l’interesse nel paddock è alto e sembra che sia le squadre di Gresini che di Cecchinello siano pronte a schierare una PR nella prossima stagione. Il numero massimo di Production Racer che Honda ha fissato è cinque e non dovrebbe avere troppe difficoltà a venderle tutte.

Articoli che potrebbero interessarti