Tu sei qui

Melandri: "Dobbiamo fare qualcosa"

Marco sperava in qualche punto in più e pensa già ai test di Aragon

Non era del migliore umore Marco Melandri al termine delle due gare di Donington Park, tanto che la riunione con i tecnici si è protratta a lungo. Eppure il ravennate è ripartito dalla Gran Bretagna con un secondo ed un quinto posto, un buon risultato che però dopo la gara di Monza sicuramente era atteso migliore.

"È stato un weekend abbastanza altalenante. - ha detto Marco - Gara 1 é stata bella, ma non facile. Ho fatto una partenza abbastanza buona, poi ho iniziato a spingere forte per recuperare più posizioni possibili. Superare Johnny (Rea) e Sylvain (Guintoli) é stato difficile e c’è voluto tempo. Quando poi sono arrivato in seconda posizione, Tom (Sykes) era troppo lontano e non avevo abbastanza tempo per raggiungerlo".

Un secondo posto che comunque soddisfaceva Melandri.

"In Gara 2 non sono partito benissimo ma a poco a poco sono tornato sui primi poi, quando ho raggiunto Laverty, ho cominciato a fare fatica a guidare. All’ultimo giro ho provato a superarlo alla variante ma, in ingresso, non sono riuscito a frenare e, per non cadere, sono andato lungo. È stato un peccato, speravo di raccogliere qualche punto in più. Ora dobbiamo lavorare, approfitteremo dei test in programma nei prossimi giorni, per provare alcune nuove soluzioni".

Sempre alla ricerca di novità e particolari che possa migliorare le prestazioni della sua S1000RR, Marco andrà al Motorland Aragon dove da martedì sono previste tre giornate di test, insieme al suo compagno di squadra Davies.

Vedremo a Portimao se avranno dato i risultati sperati.

Articoli che potrebbero interessarti