Tu sei qui

SBK: Nessuno ferma Sykes!

Gara 1 di Donington dominata dal britannico davanti a Melandri e Guintoli

Non c'è stata storia in gara 1. Tom Sykes è andato in testa ed ha viaggiato in solitario per tutta la seconda parte della corsa. Il pilota della Kawasaki non ha trovato nessuno in grado di contrastarlo e prima Rea, poi Guintoli e quindi Melandri si sono dovuti arrendere.

Marco ha fatto una bella corsa in rimonta ed alla fine il secondo posto lo premia. Di una corsa... alla Haga (a dimostrazione che i personaggi ci sono...) è stato protagonista Davide Giugliano che ha avuto un incontro molto... ravvicinato con Laverty, concludendo in sesta posizione.

SYKES PRENDE LA TESTA - Non si allinea Leon Haslam. Il team ha deciso che viste le sue condizioni e la sua scarsa tenuta (dopo due giri il rendimento cala) è meglio rinunciare alla gara per non correre rischi e presentarsi a Portimao in una forma migliore.

E' Tom Sykes il più veloce ad avviarsi seguito da Rea e Guintoli che arriva lungo al "rampino" e si fa passare da Laverty. Melandri è quinto seguito da Davies, Giugliano e Canepa. Al secondo giro Sykes stabilisce il nuovo record ufficiale della pista con 1'28"561.

Dopo essere andato già fuori pista una volta, Leon Camier nel corso del terzo giro cade ed esce di scena. Nessuna conseguenza fisica per il pilota della Suzuki.

Rea continua ad essere incollato a Sykes mentre si avvicina Guintoli che si è ripreso il terzo posto. Melandri ha raggiunto Laverty e Davies lotta con Giugliano per la sesta posizione. Leggermente più distaccato Canepa.

Donington Gara 1REA E GUINTOLI INSEGUONO SYKES - Ad un terzo di gara Sykes, Rea e Guintoli occupano le prime tre posizioni, mentre un errore di Laverty in una "esse" lo fa scivolare in sesta posizione. Melandri forza tentando di recuperare sul gruppetto di testa, mentre Davies è a più di sei secondi dal primo. Giugliano è settimo, mentre Cluzel si è portato alle spalle di Canepa. Checa  è undicesimo davanti ad un opaco Michel Fabrizio.

Le posizioni non cambiano a metà gara per quanto riguarda i primi, mentre Laverty passa Davies imitato da Giugliano che non vuole lasciarsi sfuggire la ruota dell'Aprilia ufficiale. Un errore fa scivolare Canepa al tredicesimo posto e le altre due Ducati guadagnano una posizione.

Nel quattordicesimo giro Giugliano va sulla ghiaia riuscendo a rimanere in piedi ma rientra in ottava posizione alle spalle di Davies. Nel frattempo Guintoli ha raggiunto e superato Rea portandosi al secondo posto a oltre due secondi da Sykes.  Anche Melandri supera Rea che gira più lentamente.

MELANDRI IN SECONDA POSIZIONE - I due terzi di corsa Sykes guida in solitaria mentre alle sue spalle di sta sviluppando un duello tra Melandri (che passa in seconda posizione), Guintoli e Rea. Loris Baz con l'altra Kawasaki viaggia in quinta posizione davanti a Laverty e Giugliano. Il romano al 19° giro è protagonista di un sorpasso "duro su Laverty" e si getta all'inseguimento di Baz.

Tom Sykes riesce a concludere in solitaria questa gara 1 di Donington Park con quasi tre seccndi su Marco Melandri che, a sua volta, precede Guintoli e Rea. Baz allungando mette al sicuro il quinto posto davanti a Giugliano, Laverty e Davies. Nel corso dell'ultimo giro Badovini supera Checa e porta la migliore Ducati all'indicesimo posto.

Il Campionato Mondiale Superbike vede Guintoli, sempre in testa, con 153 punti (in attesa dell'esito dell'appello) davanti a Sykes con 144 e Laverty 133. Marco Melandri è quarto con 116 punti davanti a Baz. Michel Fabrizio è ottavo con 80 punti, seguito da Davide Giugliano con 59.

Articoli che potrebbero interessarti