Tu sei qui

SBK WUP: Guintoli e Giugliano vs. Sykes

Donington: 10 piloti in un secondo, Melandri 7º, Checa 10º

La buona notizia del mattino da Donington è che il tempo regge: un cielo sgombro e temperature miti (16 gradi) hanno accolto i piloti della Superbike per il warm-up in vista delle due gare (ore 13 e 16:30 italiane). Tom Sykes, già re incontrastato delle qualifiche (dove ha fatto pole position e giro record), ha ancora una volta guidato il gruppo con 1'28.446.

Alle sue spalle, staccate di meno di mezzo secondo, le Aprilia di Guintoli (+ 0.372) e Giugliano (+ 0.489). Chiudono la Top 5 Baz e Camier, che ha confermato come la Suzuki possa essere della partita nella gara di casa del team Fixi Crescent.

I distacchi sono rimasti ridotti, con 10 piloti in un secondo. Il passo di gara rimane un incognita viste le condizioni in progressivo miglioramento nel fine settimana, ma è ipotizzabile che il gruppo dei primi riesca facilmente a tenere un 1'28 medio.

Qualche problema in più del previsto per la BMW, con Davies e Melandri rispettivamente al sesto e settimo posto, con tempi pressoché identici e staccati di sei decimi. Il ravennate è stato anche protagonista di un fuori pista senza conseguenze a pochi minuti dal termine, così come Haslam.

Leggermente più in affanno rispetto a ieri anche Rea (8º a + 0.702) e Laverty (9º a + 0.850), mentre Checa (10º a + 1.067) ha comunque limato quasi un secondo ai propri migliori riferimenti di sabato con la gomma da gara. La Panigale continua a soffrire negli ultimi due settori, mentre nel T1 e T2, più guidati, sembra riuscire a tenere il passo delle quattro cilindri.

I tempi:

Articoli che potrebbero interessarti