Tu sei qui

SBK, Melandri: "La moto era nervosa"

Problemi di grip al posteriore per il ravennate che partirà dalla seconda fila

In Superpole 1 è stato ottavo, nella 2 sesto e questo era già un segnale che Marco Melandri non era a proprio agio. Alla fine ha concluso in sesta posizione che gli varrà la seconda fila insieme a Jonathan Rea e Leon Camier.

"Come sempre con le qualifiche non riusciamo ad andare. - ci ha detto Marco - Non siamo a posto con il passo gara anche se abbiamo girato in 1'28"1. La moto è nervosa ed, invece, deve essere più facile, più gentile".

- Da cosa dipende?

"Non ho molto grip sul posteriore e questo rende la moto poco scorrevole. Secondo me è un problema di ciclistica e non di erogazione del motore. Comunque anche sul motore continuiamo ad analizzare ogni dato che riusciamo ad avere e lavorare".

- Per la gara cosa avete previsto di fare con i tuoi tecnici per cercare di migliorare la situazione?

"Per domani forse interverremo penalizzando la prestazione assoluta a favore della migliore gestione così da avere una moto meglio utilizzabile".

Articoli che potrebbero interessarti