Tu sei qui

News Prodotto, La Polini Italian Cup sbarca in Campania

Nella 70 Open tutti contro Tiraferri. Attesa per la Vespa 135 Classic

Questa domenica, dopo il grande esordio di Pomposa, la Polini Italian Cup si sposta in fondo allo stivale, precisamente sull'Autodromo Gianni De Luca di Airola, in provincia di Benevento, per la seconda tappa dell'edizione 2013.

Con le nuove regole e le nuove categorie, il campionato dedicato agli scooter promette grande spettacolo anche sul palcoscenico campano, dove nella classe 70 Open tutti i partecipanti tenteranno di fermare il vincitore delle prime due manche, Matteo Tiraferri, a partire dal suo compagno di squadra nel team ufficiale Polini, Filippo Corsi.

Nella 94 Big Open Simone Bartolini proverà a ripetere la doppietta ferrarese, mentre è ancora più incerta la lotta per la vittoria nella 70 Evolution Monomarca, 70 Evolution Amatori che hanno avuto diversi protagonisti nella gara d'esordio. Grande attesa anche per la Vespa 135 Classic, una categoria che ha richiamato molte attenzioni, specie quelle dei più "nostalgici" e che non ha risparmiato spettacolo e colpi di scena a Pomposa. In pista anche le Pit Bike e la formula Hobby Sport che consente a tutti gli appassionati di partecipare alle sessioni libere con il proprio scooter.

La pista

Il circuito Gianni De Luca di Airola è una pista di recente costruzione che si avvicina più a un autodromo completo che al classico kartodromo della Polini Italian Cup. La lunghezza totale è di 1400 metri per una larghezza costante di 10,5 metri. Il rettilineo di partenza è lungo 200 m e si gira in senso antiorario. I Box coperti sono 7 e le vie di fuga sono costituite da un letto di ghiaia di fiume per uno spessore di 20 cm. Sarà interessante vedere i piccoli bolidi Polini in una pista di tale conformazione, che promette velocità di percorrenza in curva decisamente elevate.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti