Tu sei qui

Le Mans: Crutchlow quarto con frattura

BEST OF THE REST – Cal correrà infortunato. Pedrosa punta tutto sulla partenza

Nelle qualifiche della MotoGP a Le Mans, Cal Crutchlow ha stretto i denti dopo una caduta che lo ha lasciato con una frattura al piatto tibiale destro, chiudendo con il quarto tempo, ancora una volta il più veloce su moto satellite.

"Non posso essere deluso dalla quarta posizione per com'è andata la giornata – ha detto il britannicoSicuramente la caduta nelle libere non mi ha aiutato. Abbiamo faticato in diversi frangenti per tutto il fine settimana e ancora non mi sento completamente a mio agio con il setup. Poi sono acciaccato dalla caduta. Lo staff medico ha diagnosticato una piccola frattura ma questo non impedirà di certo di correre nel GP di casa della mia squadra domani".

Qualifiche complicate da una caduta – anche se, in questo caso, senza conseguenze fisiche – per Dani Pedrosa, che anche a causa del nuovo formato da 15 minuti non è riuscito a migliorarsi nelle fasi decisive.

"Ci sono state cinque cadute in quella curva, io ho preso una buca mentre frenavo – ha analizzato lo spagnolo – La moto si è scomposta mentre piegavo e ho perso l'anteriore. Il fatto che avessi una gomma dura nuova all'anteriore può avere influito. Ho fatto il miglior tempo prima, le temperature si stavano abbassando e le gomme si raffreddano in rettilineo. È stata una combinazione di fattori".

A questo punto, a Pedrosa non resta che sperare in una delle sue solite partenze al fulmicotone per battagliare con Marquez e Lorenzo.

"Sono tornato ai box e ho dovuto uscire con una gomma diversa, soft all'anteriore, ma mi mancavano decimi per arrivare alla prima fila. Dovrò partire bene domani, sfruttare il rettilineo prima della curva, e recuperare".

Un'incognita ulteriore a Le Mans è spesso data dal meteo. Dopo due giorni di turni asciutti, per domani è prevista pioggia per la gara della MotoGP.

"Non ho ancora deciso che mescola usare per la gomma anteriore. Dipende dalle condizioni. Poi potrebbe piovere. Sull'asciutto ho un buon passo, credo che Lorenzo e Marquez saranno i piloti da battere ma potremo giocarcela con loro. Il meteo sarà decisivo. La pista è difficile, non ha molto grip e si pattina molto. L'anno scorso non avevamo un buon setting, spero di fare una gara migliore".

Tra Crutchlow e Pedrosa, Stefan Bradl si è inserito in mezzo alla seconda fila riscattando parzialmente il fine settimana nero di Jerez.

"Finalmente ho fatto una buona qualifica – ha dichiarato il tedescoIl distacco tra il terzo ed il sesto non è ampio, ed è bello tornare nelle posizioni che contano dopo il fine settimana difficile di Jerez. La squadra ha lavorato bene per sistemare l'anteriore e le mappature. Ora posso guidare con maggior fiducia, a prescindere dalle condizioni che troveremo domani".

Articoli che potrebbero interessarti