Tu sei qui

News Prodotto, Le Mans: Rabat sfida Redding nella FP3

Moto2: si conferma Mattia Pasini, ottavo a 4 decimi e migliore italiano

La Moto2 ha concluso le prove libere del motomondiale sul circuito di Le Mans. Con tempi più alti rispetto alla FP2 e un cielo che minaccia pioggia per il turno di qualifiche pomeridiane, Rabat (vincitore a Jerez) ha rialzato la testa dopo un venerdì sottotono facendo registrare il giro più veloce con un 1'38.741. Lo spagnolo, molto costante anche sul passo con un 1'38 alto di media, ha preceduto Scott Redding (+ 0.028), insieme a lui l'unico in grado di abbattere il muro dell'1'39 con regolarità ma rallentato da un'innocua caduta nelle fasi iniziali.

Terzo tempo per Terol (+ 0.124), che ha tolto mezzo secondo di distacco dal vertice candidandosi di diritto alla prima fila. Lo inseguono a ruota Nakagami ed Espargaró non sono comunque lontani, separati da un solo millesimo. I primi cinque piloti, racchiusi in un solo decimo, hanno fatto la differenza.

Simeon, sesto a +0.425, comanda il gruppo degli inseguitori davanti a Zarco e Pasini, che conferma il proprio stato di forma Mattia Pasini chiudendo con l'ottavo tempo a + 0.441. Chiudono la Top 10 Luthi, anch'esso a terra senza conseguenze negli ultimi minuti, e Schrotter.

Più attardati gli altri portacolori nostrani. Alex De Angelis è diciasettesimo a + 1.200, mentre Simone Corsi perde ben 1''4 rispetto alla FP2, scivolando in ventiseiesima posizione (+ 1.762).

I tempi:

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti