Tu sei qui

News Prodotto, Ritorno al futuro per Husqvarna e Husaberg

Pierer: si riunisce ciò che è nato da radici comuni 25 anni fa

Ennesima puntata della vicenda che riguarda il riassetto del marchio Husqvarna, oggetto mesi or sono, del passaggio di proprietà dal gruppo BMW alla Pierer group, società legata anche a KTM, considerando che proprio Stefan Pierer rivesta anche e sopratutto il ruolo di CEO di KTM.

In tutti questi mesi, nubi e polemiche si sono innalzate in virtù di tale delicata situazione, principalmente in merito alla cassa di risonanza data dalla notizia della richiesta di cassa integrazione parziale a partire dal mese di agosto per quanto concerne lo stabilimento di Cassinetta, richiesta che collimava con le dichiarazioni di Pierer sul futuro del marchio.


Dopo tante nubi però, le prime schiarite e, sopratutto, le prime linee sul futuro e su ciò che accadrà nei prossimi mesi, cominciano a mostrarsi sotto forma di comunicati. La notizia principale è una: Husqvarna e Husaberg si riuniranno sotto un solo tetto: una sorta di ritorno al futuro. "Dopo un’attenta analisi e valutazione di tutti gli aspetti, il gruppo austriaco è giunto alla conclusione di riunire ciò che è nato da radici comuni 25 anni fa”.

Per chi non è conoscenza della storia dei due gruppi, deve sapere che, quando nel lontano 1988 la Cagiva acquistò l’Husqvarna, alcuni dipendenti svedesi, Gustavsson, Helmin e Larsson, poco inclini a trasferirsi in Italia, decisero di mettersi in proprio, e fondare una propria azienda con il nome di Husaberg, acquistata nel 1995, guarda un pò, dalla KTM, di cui Pierer, come detto prima, è il CEO.


Nelle dichiarazioni di Pierer Group, si evince inoltre che presto sarà lanciata la futura linea di Husqvarna, nei segmenti Enduro, Motocross e Sportminicycles; discorso diverso per il settore Motard, che vedrà sviluppi in un futuro non meglio precisato. Il nuovo assetto di Husqvarna, sempre secondo Pierer, avrà anche una data, ovvero ottobre 2013, quando in Svezia verrà presentata l'intera gamma offroad 2014. Quella stessa gamma che potremo ammirare durante il Salone Eicma di Milano.

Di conseguenza, preme sottolineare come anche il nome dell'azienda cambierà, evolvendosi in “Husqvarna Sportmotorcyle GmbH” con sede principale a Mattighofen, in Austria. Per quanto riguarda invece la rete, Pierer Group ha dichiarato che concessionari e importatori Husqvarna saranno basati sull’attuale rete vendita Husqvarna ed Husaberg. Una considerazione particolare e da monitorare nei prossimi mesi in quanto molti showroom Husqvarna si trovano, al momento, ancora all'interno delle concessionarie BMW.

La notizia che preme maggiormente dare però, sopratutto dal punto di vista degli operai, riguarda lo stabilimento di Cassinetta di Biandronno. Al riguardo, Pierer Group ha comunicato che ”la fornitura dei ricambi ed il servizio clienti per tutti i modelli Husqvarna, fino al MY2013 incluso, sarà garantito a lungo termine e sarà locato nella attuale sede di Biandronno (VA)”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti