Tu sei qui

News Prodotto, De Puniet: Suzuki? Grande opportunità

"Stiamo parlando" ammette. Primi test europei a Barcellona poi ad Aragon

Il 17 giugno si avvicina, il lunedì dopo il Gran Premio di Barcellona è la data in cui la Suzuki ritornerà in MotoGP durante i test collettivi sulla pista spagnola. La mille di Hamamatsu farà quindi la sua apparizione in Europa e a guidarla, oltre ai collaudatori giapponesi, dovrebbe esserci anche Randy De Puniet. Il francese, che corre con i colori del team Aspar, però non vuole ancora rivelare niente: “non posso dire nulla in questo momento, solo che ho parlato con Suzuki e che portare avanti lo sviluppo della moto sarebbe per me una grande opportunità”.

Randy era stato anche l’ultimo pilota a guidare la Suzuki prima del ritiro, nei test di Valencia del 2011. Da parte della sua squadra ci sarebbe già il via libera e il programma di prove è già deciso. Dopo Barcellona, la nuova moto si trasferirebbe ad Aragon dove condividerebbe la pista con Honda e Yamaha.

Bocche ancora cucite per ora prima di una comunicazione ufficiale, sia da parte di Brivio, al timone della squadra, che del probabile collaudatore. Randy preferisce concentrarsi sul Gran Premio di casa: “vorrei che questo fosse un nuovo inizio per la mia stagione, devo fare il massimo per riuscire a battere il mio compagno che è molto veloce”. Espargaro infatti è stato capace di mettersi dietro qualche MotoGP nelle prime gare, De Puniet spiega così il passo avanti: “la moto non è cambiata più di tanto, il più grande aiuto viene dalla nuova gomma posteriore più morbida realizzata per le CRT”.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti