Tu sei qui

SBK: Sykes "asciuga" Monza nel WUP

Sole splendente ma pista umida. Melandri 2º, terzo Fabrizio

Dopo il diluvio di ieri sera, la SBK è tornata in pista per il warm-up sotto il sole. La pista è comunque stata dichiarata bagnata per via di alcune zone ancora umide, come testimoniano i tempi nettamente più alti della Superpole di ieri (1'41.2 il giro record di Sykes). Senza prendersi troppi rischi, Sykes ha realizzato il miglior tempo con un 1'42.628.

Marco Melandri, alle prese con una BMW particolarmente "ballerina" in uscita di curva, è stato l'unico oltre al britannico a scendere sotto l'1'43, staccato di 0.335. Terzo tempo per Fabrizio, che ieri aveva lamentato problemi di guidabilità alla sua Aprilia, in grado di staccare un 1'43.0 che lo lascia ben sperare per la gara, dove partirà dalla decima posizione.

Non sono lontani Rea (+ 0.531), Giugliano (+ 0.615) e Guintoli (+ 0.639), mentre è rimasto leggermente più attardato Eugene Laverty, tra i favoriti di diritto per la gara ma con una spalla malconcia dopo essere stato colpito da un sasso durante le qualifiche di ieri.

Staccati di circa un secondo, Camier, Baz e Cluzel chiudono la Top 10, mentre continuano a soffrire Davies e Badovini, quest'ultimo nelle vesti di cavaliere solitario Ducati dopo il ritiro forzato di Carlos Checa per l'aggravarsi del problema alla spalla riscontrato ad Assen.

La partenza di gara 1 è fissata per mezzogiorno. La scelta delle gomme sembra propendere nettamente a favore della morbida (SC0) al posteriore.

I tempi:

Articoli che potrebbero interessarti