Tu sei qui

SBK, Ducati: Checa KO a Monza

Problema alla spalla aggravato dopo le QP, il pilota chiude in anticipo

Sono tempi duri per Ducati. Dopo un debutto in salita della Panigale nel campionato SBK – ad eccezione della Superpole in Australia con Checa – la Casa emiliana era pronta ad affrontare il round di Monza, pur sfavorevole alle caratteristiche della bicilindrica, in difesa ma pronta a contrattaccare. Invece la squadra in rosso è costretta a lasciare in panchina la sua punta, Carlos Checa, a causa di un aggravarsi del problema alla spalla.

"La spalla mi ha dato molti dei problemi – aveva detto il "Toro" al termine del primo turno di qualifiche – Se domani peggiorerà ancora penso che farò davvero fatica a disputare le gare".

Sfortunatamente, le paure di Checa si sono materializzate. Dopo lunghi trattamenti in clinica mobile, pilota e squadra hanno deciso di chiudere anzitempo il fine settimana nella speranza di recuperare in tempo per il GP di Donington, in programma tra due settimane.

"Salvo un miracolo, il week-end di Carlos finisce qui – ha detto Ernesto Marinelli, responsabile del progetto SBK – Carlos ha un'edema all'omero ed il dolore si è acutizzato dopo le qualifiche. Al momento purtroppo gli è davvero impossibile guidare, da qui l'idea di non fargli disputare altri turni. I tempi di recupero si aggirano intorno alle tre settimane, quindi siamo un po' al limite per Donington, ma faremo tutto il possibile per tornare in sella quanto prima".

Articoli che potrebbero interessarti