Tu sei qui

News Prodotto, Moto2: Rabat irresistibile a Jerez

Redding ed Espagargaró si accontentano del podio. Italia: Corsi 13º, De Angelis 15º

Tito Rabat è diventato il terzo vincitore in altrettante gare di questo campionato Moto2, dominando la gara come aveva già fatto nelle qualifiche e precedendo sul podio Redding – che perde la testa al campionato a favore dello spagnolo per un punto (52) – ed il compagno di squadra Espargaró. Gara in salita per gli italiani: Corsi è tredicesimo davanti a De Angelis (15º) e Pasini (16º).

LA CRONACA – Rabat difende la pole position e si porta in testa alla prima curva danti a Redding, Nakagami ed Espargaró, spingendo al massimo fin dalle prime curve. Simone Corsi, undicesimo in griglia, sale in ottava posizione, mentre Pasini e De Angelis rimangono nel folto gruppo di coda, rispettivamente in diciasettesima e diciottesima posizione.

Rabat impone subito un ritmo forsennato alla corsa, mettendo metri importanti tra sé e gli inseguitori. Redding e Nakagami sono più sgranati, così come Espargaró, Terol, Torres, Simeon, Aegerter e Kallio.

Con le posizioni al vertice consolidate, l'unica bagarre degna di nota ai piani alti è quella tra Nakagami ed Espargaró, che si giocano il terzo gradino del podio. I due cominciano a scambiarsi le posizioni a due giri dal termine, e lo spagnolo la spunta di misura approfittando di un'imbarcata del giapponese. Gara anonima per gli italiani: Corsi chiude al tredicesimo posto, mentre De Angelis vince la battaglia privata con Pasini aggiudicandosi l'ultimo posto disponibile in zona punti.

Categoria: 

Articoli che potrebbero interessarti