Tu sei qui

Marquez: in Europa sarà più difficile

VIDEO. Pedrosa: "conosco Jerez come le mie tasche, continuo con la slancio di Austin"

Dopo appena due gare in MotoGP, Marc Marquez arriva in Spagna con il primo posto in classifica (i condivisione con Lorenzo) e un bel bagaglio di record. Jerez sarà importante per scoprire quanto è cresciuto il rookie nelle due trasferte in USA e Qatar, dopo avere faticato nel circuito andaluso nei test invernali. Se tutti infatti si aspettano di vederlo lottare per le prime posizioni anche questa domenica, lui è il primo a non farsi illusioni. I suoi avversari potranno infatti questa volta contare sull’esperienza, mentre lui potrà fare affidamento soprattutto sul suo talento, che comunque non è poco.

Quello di Austin è un fine settimana che non dimenticherò mai e voglio ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino e mi hanno mandato i loro messaggi – ha detto Marquez - Adesso si torna in Europa ed è importante tenere i piedi a terra e rimanere concentrati. Tutti gli altri piloti hanno molta più esperienza di me in quei circuiti e dovremo lavorare sodo. Non vedo l’ora di correre per la prima volta in MotoGP davanti ai miei tifosi spagnoli e farò del mio meglio per ottenere il massimo, riuscire a salire sul podio sarebbe il massimo. L’obiettivo è continuare a imparare e arrivare al traguardo in ogni gara”.

Uno dei rivali più pericolosi sarà il suo compagno di squadra Dani Pedrosa, che a Jerez è stato capace di salire sul podio in tutte le ultime otto edizioni del GP. Il catalano in Texas ha cancellato la gara in Qatar, più sofferta del previsto, e adesso vuole ridurre lo svantaggio di otto punti dai due capiclassifica.

Anche se non ho vinto ad Austin, ci sono stati molti punti positivi in quel weekend. Sono felice di avere ridotto il gap dai leader e ho ritrovato le stesse buone sensazioni dei test invernali – ha affermato - Adesso arriviamo a Jerez, una delle mie piste preferite in assoluto. L’atmosfera sarà incredibile e i tifosi hanno molta passione. Un mese fa, durante i test, il metro non era stato buono, ma conosco il circuito molto bene. Voglio continuare con lo slancio con cui abbiamo lasciato il Texas e lavorare dalle prime libere per avere le migliori possibilità in gara”.

Per scoprire tutti i segreti di Jerez, non dovete fare altro che guardare il video qui sotto. Cicerone d’eccezione: Pedrosa.

GUARDA IL VIDEO

 

Articoli che potrebbero interessarti